Home > Cultura, esclusa da homepage

Via Francigena e itinerari culturali europei, se ne parla l’11 a Roma

La Via FrancigenaSi svolgerà venerdì 11 febbraio a Roma il convegno “La Via Francigena nell’ambito degli Itinerari Culturali Europei”, promosso dall’europarlamentare Silvia Costa.

“Verso il Sistema Francigeno in Italia e in Europa”, “La promozione dei contenuti e dei territori: il ruolo delle associazioni e degli enti locali”, “Esperienze, progetti ed eccellenze” sono le tematiche che verranno affrontate nel corso della giornata.

Tra i relatori, interverranno esponenti della Commissione Europea, del Consiglio d’Europa, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Lazio e delle Province laziali, dell’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali di Lussemburgo, di Opera Romana Pellegrinaggi e del mondo dell’Associazionismo. Sarà presente, inoltre, il Presidente AEVF Massimo Tedeschi.

“Solo con la valorizzazione di tutti gli attori e di tutti i soggetti istituzionali gli  itinerari culturali potranno  conquistare un ruolo sempre più centrale e vissuto in termini di valori  culturali, storici, paesaggistici e socio-economici, in una prospettiva glocal, ovvero di visione globale e azione locale”, ha affermato Silvia Costa, particolarmente impegnata sul tema francigeno nell’ambito della Commissione Cultura del Parlamento Europeo.

Il programma della giornata

Condividi:

    2 commenti for “Via Francigena e itinerari culturali europei, se ne parla l’11 a Roma”

    1. Viaggiatore, non c’è sentiero, il sentiero si fa mentre cammini
      - Antonio Machado -

      Da Canterbury a Roma.

      Incontri. Riflessioni. Genti. Paesi. Contesti. Caratteri. Costumi. Sogni. Realtà. Immagini. C’è davvero l’Europa sulla via Francigena nel suo contesto più ampio di fondamentale Itinerario Culturale che non ha nulla di invidiare al più “famoso” Cammino di Santiago. Una via per camminare verso l’Europa da veri Europei. Una Via che potrebbe e dovrebbe dare tanto a chi la percorre. Percorrendola con Sentimento ed Emozione.

    2. Alessandro Pini scrive:

      Nel 2010 ho fatto il Camino de Santiago de Compostela completo.
      Spero di poter far presto anche la via Francigena. Ormai se ne parla da tanti anni Vedo che ci sono molti soggetti interessati e impegnati: Regioni, Amministrazioni, Associazioni, ecc , temo che l’ interesse prevalente sia la promozione turistica, questo non è un male in assoluto, ma rischia di minimizzare lo spirito del ” Cammino “, il Pellegrinaggio, il vivere una esperienza di solitudine e di comunione comporaneamente. Inoltre il punto di vista economico: alloggiare con 5 euro e fare il ” menu del pellegrino con7-8 euro, in totale 1000 euro per un mese di cammino.
      La via Francigena non deve essere una copia, brutta o bella, del C d S d C ed in concorrenza con questo, chi cammina farà l’uno e l’altra.
      La via Francugena dovrà costruirsi una sua Personalità e un suo Mito, quest’ ultimo lo potranno edificare solo i veri Pellegrini ( non i turisti ) con le loro motivazioni, avventure, amicizie, racconti di esperienze vissute e risultati ottenuti.

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati