Home > esclusa da homepage

Successo a Torino per la terza edizione di DNA Italia, rassegna sul mondo della cultura

Dal Lingotto Silvia Costa lancia il tema della sostenibilità culturale nell’ambito del prossimo programma europeo

 

Torino, 19 aprile 2013 – Chiude con successo a Torino la terza edizione di DNA.italia, la rassegna b2b che coinvolge trasversalmente gli operatori culturali, mettendo in contatto tutta la filiera del sistema. L’evento è organizzato da Eventi 5 in joint venture con GL events Italia-Lingotto Fiere, con il contributo della Camera di commercio di Torino e la supervisione scientifica di Monti&Taft.

Ottima risposta degli operatori e del pubblico nei due giorni di DNA.italia: oltre 200 aziende hanno partecipato alla rassegna e agli incontri collegati, a cui si aggiungono le 2.700 persone che hanno visitato l’esposizione o assistito agli incontri in calendario, a loro volta animati da 236 relatori nazionali e internazionali.

Un programma articolato che ha affrontato temi di ampio respiro e specifici argomenti tecnici. Proprio questi ultimi hanno segnato una grande partecipazione degli operatori, sintomo di un bisogno di aggiornamento professionale e di condivisione di esperienze “sul campo”.

Uno degli appuntamenti conclusivi (organizzato in partnership con IED e Accademia Galli per la parte Alta Formazione) è stato incentrato sul patrimonio culturale e creativo come pilastro del rilancio economico del paese. Proprio da qui, all’interno di DNA.italia, l’On. Silvia Costa, membro della Commissiona cultura del Parlamento europeo, ha introdotto il tema della sostenibilità culturale e lanciato un avvertimento sui recenti tagli al programma UE: “Sarebbe inaccettabile la riduzione di quasi un terzo – da 1.8 a 1.3 miliardi di Euro – proposta dalla Commissione sul budget di Europa Creativa, il nuovo programma europeo 2014-2020 per la cultura” e ha chiamato tutti gli operatori a rispondere all’appello: “Facciamo sentire la voce della cultura italiana”.

Tra gli altri eventi in calendario, grande successo per i DNA.pitch, occasione per le startup dell’area culturale di presentarsi davanti a un pubblico selezionato di investitori interessati, ma in una manciata di minuti, 5 al massimo, il tempo di un’ipotetica corsa in ascensore.

Riscontro positivo e grande soddisfazione anche per l’animatissimo appuntamento di TOSM, dedicato al comparto ICT e alle interazioni con chi opera nel mondo dei beni culturali: nei due giorni di DNA.italia si sono svolti oltre 600 incontri tra seller piemontesi e buyer nazionali e internazionali. Un dato importante perché supera del 20% il numero di quelli previsti, a conferma dell’interesse degli operatori per l’appuntamento. Promosso da Camera di commercio di Torino e Unione Industriale di Torino, TOSM – Torino Software & Systems Meeting è organizzato dalla Fondazione Torino Wireless con la collaborazione di Ceipiemonte per il coinvolgimento degli operatori internazionali, attraverso il progetto Think Up, che l’ente gestisce su incarico di Regione Piemonte e delle Camere di commercio di Torino e di Cuneo

All’interno della Rassegna una presenza importante è stata quella dell’Università degli Studi di Torino che, con l’Incubatore d’Impresa 2i3T ha presentato 30 progetti di ricerca e start-up attive nel settore dei beni culturali.

DNA.italia ha rappresentato anche una tappa di avvicinamento al congresso IFLA 2016, l’incontro internazionale degli architetti paesaggisti, che si terrà a Torino. Proprio per segnare la scadenza, ad aprire i lavori di giovedì 18 aprile è stata la Lectio Magistralis di James Hitchmough, docente del dipartimento di architettura del paesaggio dell’università inglese di Sheffield che ha presentato il recente caso del Parco olimpico di Londra. L’incontro è stato realizzato in collaborazione con AIAPP Piemonte e Valle d’Aosta.

Questa edizione della Rassegna ha segnato inoltre l’avvio della collaborazione tra DNA.italia e il DAD – Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino, iniziata con una serie di incontri dedicati ad architettura, design, beni culturali, marketing, promozione culturale e tecnologie per la fruizione.

“Con questa Rassegna abbiamo cercato di intercettare il bisogno degli operatori culturali di confrontarsi in maniera trasversale, non solo all’interno dei propri ambiti, come normalmente avviene: qui ad esempio l’innovazione è entrata in contatto con l’architettura, il turismo con il paesaggio, la creatività con il restauro” sottolineano gli organizzatori di DNA.italia, che proseguono “Un ringraziamento va a tutti i partner che hanno contribuito alla riuscita dell’evento e in particolare alla Camera di Commercio di Torino che ha creduto nel format, permettendo di realizzare un appuntamento di questo livello”. Allo stesso ringraziamento si unisce TOSM che sottolinea il felice connubio con DNA.italia.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati