Home > Cultura, esclusa da homepage

Simeone (Prov. Viterbo): “Via Francigena chiave di volta per innescare processo virtuoso”

L’assessore provinciale Franco Simeone ha partecipato in rappresentanza del presidente Marcello Meroi al convegno “La Via Francigena nell’ambito degli itinerari culturali europei” promosso dall’europarlamentare Silvia Costa che si è tenuto venerdì scorso, 11 febbraio, a Roma presso la Sala delle Bandiere del Parlamento Europeo.

Un convegno di alto livello che ha visto la partecipazione di numerosi relatori, dai rappresentanti delle province di Roma, Viterbo, Rieti e Siena, ai rappresentanti della Regione Lazio e del Consiglio d’Europa, per finire con il segretario generale dell’Opera Romana Pellegrinaggi padre Caesar Acuire e varie personalità del mondo della cultura.

Si è discusso in particolare delle iniziative che l’Europa, grazie all’impegno bipartisan di numerosi eurodeputati italiani come la stessa Silvia Costa, Marco Scurria, David Sassoli e il commissario Antonio Tajani, ha messo in atto per valorizzare la Via Francigena quale itinerario di interesse europeo.

“Ormai da molti anni – ha spiegato l’assessore Simeone nel suo intervento – abbiamo preso coscienza dell’importanza della Via Francigena e del suo alto valore storico-culturale e spirituale. Sono ben dodici i comuni del Viterbese attraversati dall’antico sentiero dei pellegrini, che si snoda da Nord a Sud, da Proceno a Sutri, conservando in larga parte le vestigia visibili di un passato che mai come oggi sta tornando d’attualità. Proprio il turismo storico – religioso strettamente legato alla Via Francigena, può diventare la chiave di volta per innescare un processo virtuoso capace di coniugare i numerosi elementi di sviluppo che caratterizzano il nostro territorio: cultura, arte, storia, ambiente, prodotti tipici, specialità eno-gastronomiche- folklore ecc. Naturalmente, per favorire lo sviluppo di questo processo è strategico il ruolo degli enti locali chiamati a mettere in campo ogni utile iniziativa rivolta in tal senso”.

“Purtroppo però – ha aggiunto Simeone – gli enti locali stanno vivendo un periodo difficile caratterizzato da sempre più evidenti difficoltà economiche”.

E’ dunque da apprezzare e sostenere il tentativo di creare una grande “cabina di regia” in ambito europeo, riconoscendo l’alto valore culturale della Via Francigena. Una cabina di regia all’interno della quale, il Parlamento Europeo, i governi nazionali, le regioni, le province e i comuni interessati operino in sinergia, promuovendo politiche e strategie condivise, capaci di far coincidere gli interessi territoriali con una visione nazionale ed europea”.

“Se tutti avremo chiaro che la valorizzazione della Via Francigena è un obiettivo di livello europeo – ha concluso Simeone – potremo favorire lo sviluppo di un turismo di qualità capace di produrre a cascata ricadute positive e benefici su tutti i territori interessati attraverso i necessari strumenti operativi e le altrettanto necessarie risorse economiche. La Provincia di Viterbo sarà pronta a fare la sua parte”. (ViterboOggi.it)

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati