Home > Diritti, Donne

Silvia Costa: “Parità di genere nella nuova Costituzione tunisina, un segnale molto importante”

parità donne tunisineLa sostanziale unanimità dell’Assemblea Nazionale Tunisina sull’articolo 20 della bozza della nuova Costituzione che garantisce la parità di genere “senza discriminazione” è una grande segnale che il processo avviato, pur con tante contraddizioni, dalla Primavera Araba, è inarrestabile laddove il lavoro dei Parlamenti e delle parlamentari è fortemente sostenuto dai movimenti delle donne, dalle organizzazioni della società civile e  dai partiti riformisti.

La mia esperienza di relatore in Parlamento Europeo del Rapporto d’iniziativa sulla situazione delle donne in Nord Africa, dopo molti incontri con donne tunisine, egiziane libiche e marocchine, mi ha insegnato ad aver fiducia nella loro forza, determinazione a non tornare indietro e grande capacità di mediazione.

Ricordo molto bene l’incontro a Tunisi con le parlamentari dell’Assemblea costituente che, pur nella distinzione delle appartenenze politiche, avevano molto chiaro che l’affermazione della dignità delle donne e della parità di diritti è parte integrante dei processi di democratizzazione.

Un secondo messaggio di queste donne all’Europa è il loro modo di intendere la laicità dello Stato: non una rinuncia nelle Costituzioni al riferimento all’Islam come religione del popolo, ma un fermo no all’Islam come fondamento della legislazione e del diritto.

Importante a questo proposito l’articolo 1  - approvato quasi all’unanimità – che recita che “la Tunisia è uno Stato libero, indipendente e sovrano. L’Islam è la sua religione, l’arabo è la sua lingua e la repubblica è la sua forma di governo. Non è possibile emendare questo articolo” e il conseguente respingimento di due emendamenti che proponevano La Sharia come “fonte principale della legislazione”.

Noi parlamentari europee dobbiamo continuare  a guardare e a collaborare con le donne nordafricane perché le donne restino protagoniste nei Parlamenti dopo esserlo stato nelle piazze.

 

Silvia Costa

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati