Home > Articoli e interventi, Diritti, Immigrati, Primo piano

Silvia Costa e Rosario Crocetta: “A Lampedusa una situazione indecente: violati i diritti umani”

Oggi nella riunione del Gruppo S&D ad Atene gli europarlamentari Silvia Costa e Rosario Crocetta hanno denunciato la violazione dei diritti umani a Lampedusa nei confronti delle migliaia di profughi provenienti dal Nord Africa.

 

“La situazione – hanno scritto i due parlamentari preannunciando un’interrogazione parlamentare – non è assolutamente governata ed è assolutamente invivibile per gli immigrati e per gli abitanti di Lampedusa. Il cinismo di un Governo (siglato dalle inaccettabili parole pronunciate da Bossi) a guida leghista, che non intende accogliere e trovare soluzioni anche transitorie dignitose è ormai di tutta evidenza. Basti pensare alle centinaia di minori non accompagnati che non vengono adeguatamente registrati né indirizzati a soluzioni di inserimento secondo le regole di specifica tutela internazionali, europee e italiane. La condizione sanitaria è assolutamente indecente e a rischio di epidemie, con soli due medici e addirittura con l’impossibilità di accedere a docce e servizi igienici”.

 

“La Delegazione di parlamentari del Pd che è andata lunedì a Lampedusa – aggiungono i parlamentari PD – ha riscontrato gravissime carenze nella definizione di un piano di emergenza da parte del Governo con ripercussioni gravissime sulla popolazione di Lampedusa e non basta che il Presidente del Consiglio copra con la sua “missione” di oggi la gravissima latitanza del Governo e il messaggio prevalente finora di rimandarli a casa. E’ positivo che alcune regioni e comuni italiani si stiano attrezzando per l’accoglienza ma è imperdonabile che non siano stati adeguatamente registrati i minori, secondo le convenzioni internazionali cui l’Italia aderisce, che migliaia di persone siano state di fatto abbandonate senza cure e senza servizi e che non sia stato subito preso in considerazione un immediato piano di smistamento nei diversi centri che potessero garantire un dignitosa accoglienza, come ad esempio il villaggio di Comiso”.

 

“Come europarlamentari dell’S&D vogliamo anche sapere dalla Commissione europea – come chiederemo altresì nella nostra interrogazione – se Frontex ha adeguatamente garantito la registrazione e la verifica del personale status dei profughi ai fini del riconoscimento del diritto di asilo o di soggiorno umanitario, nel caso di vittime di traffico di esseri umani. Solleciteremo anche le altre forze politiche in Parlamento perché i Governi di altri Stati membri siano disponibili ad una solidarietà attiva nella accoglienza dei profughi a partire dalla Francia, dove molti dei tunisini hanno familiari con cui sarebbe possibile il ricongiungimento”.

 

“Una cosa è certa – concludono Silvia Costa e Rosario Crocetta – : il Governo italiano ha usato i profughi come alibi per disattendere i suoi doveri istituzionali ed etici, aizzando l’opinione pubblica contro l’ondata migratoria, sulla pelle di esseri umani in grave difficoltà, come ha denunciato anche il presidente della giunta regionale Raffaele Lombardo. Ma va anche detto con forza che i Governi conservatori di molti Paesi europei finora hanno fatto le orecchie da mercante sulla nostra richiesta di solidarietà e di assunzione di una strategia comune. Di fronte al possibile scenario dovuto ad altri fronti di rivolta che si aprono in Nord Africa il Parlamento europeo e il Consiglio devono conferire più poteri alla Commissione per le situazioni di emergenza. Ma non può sfuggire la contraddizione politica tra un Ministro degli Interni che chiede più intervento dell’Europa e la Lega e i partiti conservatori che non hanno voluto conferire questi poteri all’Unione europea fino ad oggi”.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati