Home > Donne

Violenza contro le donne, S&D: “Serve direttiva UE per garantire prevenzione”

silvia-costa-e-patrizia-toia11 aprile 2013 – Silvia Costa (Gruppo S&D): “Attraverso una Direttiva europea sulla violenza contro le donne che segua la struttura della Convenzione di Istanbul, sarebbe possibile garantire la prevenzione degli atti di violenza, protezione delle vittime e persecuzione degli aggressori. Inoltre si potrebbe assicurare una comune base legale nell’Unione Europea per armonizzare i parametri delle rilevazioni statistiche, necessarie per monitorare e conoscere in modo approfondito e comparabile questo fenomeno purtroppo così diffuso”.

E’ quanto ha affermato l’europarlamentare Silvia Costa in occasione dell’audizione pubblica sulla violenza contro le donne organizzata dal Gruppo S&D (Socialists & Democrats) a Bruxelles, a cui hanno partecipato diversi esponenti politici delle istituzioni europee e la dottoressa Marisa Guarneri, presidente della “Casa donne maltrattate” di Milano.

“Come Gruppo S&D, dobbiamo rilanciare l’invito agli Stati Membri e alla Commissione a determinare strumenti di analisi per verificare se e come le direttive europee approvate dal Parlamento Europeo sulla violenza contro le donne – come per esempio, quella sull’Ordine di Protezione Europeo di cui sono stata Relatrice – sono state recepite ed adottate negli Stati Membri” – ha aggiunto l’eurodeputata.

“Inoltre, una Direttiva europea e’ utile per incentivare gli Stati Membri ad organizzare campagne di sensibilizzazione, creare sportelli, centri di accoglienza, case rifugio e istituire un numero verde europeo per le donne vittima di violenza” – ha concluso Silvia Costa.

Patrizia Toia (Gruppo S&D):  “Per vincere le resistenze a varare una direttiva europea dobbiamo far sentire la nostra voce a Bruxelles, per questo sosteniamo la campagna delle Lobby delle donne europee “Il est temps d’agir”: mandiamo tutti la nostra cartolina arancio al Presidente Barroso.”

“ Una valanga di cartoline lo deve travolgere – ha proseguito Toia – perché faccia suo questo impegno”.

“Un altro passo indispensabile – ha concluso Toia – è che il Parlamento italiano ratifichi subito la Convenzione di Istanbul, formata solo da 17 stati e ratificata solo dal Portogallo. L’Italia si muova!”.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati