Home > News, Roma

Roma Capitale/Asili nido, Silvia Costa (PD/S&D): “Bene ampliamento posti, anche col privato sociale”

sc 20Roma, 21 febbraio 2014 - “Ritengo apprezzabile lo sforzo del Comune di Roma e in particolare dell’ Assessore alla Scuola Cattoi di ampliare l’offerta dei posti negli asili nido, ma credo anche in tempi di crisi e dopo anni di drastica riduzione del Fondo nazionale per le politiche sociali  (da 7 miliardi a 500 milioni) iniziata col Governo Berlusconi, occorre mettere in campo una nuova politica di welfare a Roma e nel Lazio” – è quanto ha dichiarato oggi l’europarlamentare PD Silvia Costa, già Assessore all’Istruzione e alla Formazione della Giunta Regionale del Lazio.

Mentre è in corso l’approvazione della Legge Regionale sui servizi sociali presentata dall’Assessore Visini che prevede un sistema di welfare più flessibile (dagli asili alle ‘tagesmutter’) e mi auguro arrivi presto la revisione delle Legge Regionale sui nidi - ha proseguito Costa a Roma va potenziata l’offerta non solo attraverso nuove strutture comunali ma anche ampliando il sistema delle convenzioni e delle concessioni a comunità educative di qualità del privato sociale. Penso a esperienze quali il Centro Nascite Montessori e la cooperativa San Paolo“.

A livello nazionale, mi auguro che il Governo Renzi rilanci il piano nazionale nidi sul modello di quello del Governo Prodi (concordato con Regioni e ANCI) che tra il 2005 e il 2009 stanziò fondi aggiuntivi e diede vita a progetti innovativi come le sezioni ‘primavera’, come offerta aggiuntiva per bambini fra i 2 e i 3 anni presso le scuole materne, statali comunali o del privato sociale. Un’esperienza che era stata già fatta a Roma con la Giunta Veltroni - ha detto Costa e che vide la nostra Giunta Regionale realizzare attraverso questo intervento 4000 posti in più”.

Credo inoltre che la rimodulazione dell’orario possa essere presa in considerazione per ampliare la platea dei bambini - ha aggiunto l’eurodeputata ma che  questo debba avvenire con un monitoraggio dell’effettiva domanda, evitando la riduzione indiscriminata delle ore soprattutto considerata la particolare difficoltà che le famiglie attraversano“.

Trovo invece un segnale negativo – anche simbolicamente -  in un Paese come il nostro agli ultimi posti per la natalità in Europa e nel mondo e dove le famiglie numerose sono le più colpite dalla povertà, tagliare l’esenzione per il terzo figlio. Credo che vada ascoltato l’appello del Forum delle Associazioni Familiari e della CISL, ricordando che nella maggioranza degli stati europei - ha detto l’europarlamentare - vengono sostenuti servizi all’infanzia pubblici e del privato sociale insieme a forme innovative di welfare familiare, e che proprio l’anno scorso è stata approvata la Raccomandazione della Commissione Europea sugli investimenti sociali con particolare attenzione alla lotta alla povertà infantile”.

Conoscendo la sensibilità dell’Assessore Cattoi  - ha concluso Costa - sono certa che su questo tema aprirà un tavolo di confronto con operatori, associazioni familiari e Regione per migliorare il welfare per i bambini e le famiglie di Roma“.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati