Home > Dal Partito Democratico

“Presidente Berlusconi, liberi l’Italia da questo imbarazzo: si dimetta”

Berlusconi dCarissime e carissimi,

vi invito a sottoscrivere l’allegato appello delle donne della Segreteria nazionale del PD  a Berlusconi perchè abbia la decenza di dimettersi  prendendo atto dell’indecorosa immagine che, con la sua inqualificabile condotta, sta offrendo dell’Italia  in Europa e nel mondo.
Per molto meno, al fine di  tutelare la dignità del ruolo che ricoprivano, altri esponenti politici italiani ed europei hanno fatto un passo indietro e hanno chiesto alla magistratura di chiarire al più presto le loro eventuali responsabilità.
Qui invece c’è un Presidente del Consiglio, accusato di reati collegati alla prostituzione minorile e al  favoreggiamento della prostituzione, che non intende essere ascoltato dai giudici, che racconta una serie di nuove versioni della sfinente e imbarazzante telenovela che lo riguarda ormai da anni  e che  si ritiene “perseguitato”.
E’ vero, è perseguitato dai suoi comportamenti, dalla sua inadeguatezza morale al ruolo che ricopre, dalla esibita debolezza/vanto nell’uso spregiudicato del suo potere/denaro nel ricatto sessuale,  dalla mistificazione continua dei suoi comportamenti e dall’intreccio sempre più perverso tra politica e affari privati.
L’Italia ormai rischia di essere un Paese che deve tutelare se stesso dalla ingombrante e indecente privacy, peraltro esibita, del Premier!
Speriamo che gli italiani e le italiane abbiano un risveglio di consapevolezza e di dignità! Mi auguro anche che dalle donne del centro destra ci sia un segnale diverso dall’attuale atteggiamento acritico e sodale con il loro capo politico.
Vi chiedo di far circolare questo appello. Grazie.
Con amicizia,
Silvia Costa
Firma qui l’appello
Condividi:

    3 commenti for ““Presidente Berlusconi, liberi l’Italia da questo imbarazzo: si dimetta””

    1. Margherita Grigolato scrive:

      La cosa sorprendente è che, nonostante tutto questo, nei sondaggi berlusconi perde solo un punto.
      Le donne del Pdl ritengono che sia tutto un artificio inventato dalla minoranza per delegittimarlo e continuano ad adorarlo… forse perchè pensano che un uomo debba comportarsi così!!!!

    2. guido tomassi scrive:

      La moglie Veronica in tempi non sospetti chiedeva a Fini di farlo curare…
      Le donne del Pdl, come tanti uominim senza B. sarebbero niente… Hanno venduto anima e corpo.

    3. liliana mazzei scrive:

      Alle donne del PDL: dimmi con chi vai…

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati