Home > Primo piano

ReIS, un progetto della Regione Lazio da promuovere a livello comunitario

 progetto reisSi è tenuto il 16 aprile scorso a Viterbo, all’ITGS “Leonardo da Vinci” , il convegno dell’ATI “ReIS-Viterbo” nell’ambito del progetto Re.I.S. Rete per l’Innovazione nelle Scuole. A presiedere i lavori è stata chiamata l’europarlamentare Silvia Costa che, come hanno voluto sottolineare gli organizzatori del convegno, da assessore all’Istruzione, alla Formazione e Diritto allo studio della Regione Lazio nella precedente legislatura, del progetto Reis era stata l’”anima”, così come era avvenuto anche per altri progetti messi in campo dalla Regione per gli istituti professionali. La Regione Lazio, con l’assessore Costa, nell’ambito di uno stanziamento di circa 20 milioni di euro del Fondo Sociale Europeo aveva infatti predisposto progetti di innovazione didattica, di messa in rete informatica, di orientamento, di creazione o innovazione delle aule informatiche per istituti professionali, tecnici e d’arte. Tutto ciò come contributo all’innovazione didattica e alla costruzione di reti tra scuole e scuole e mondo delle imprese. A questo progetto ha partecipato la quasi totalità degli istituti professionali tecnici e d’arte statali e paritari del Lazio.

ReIS, com’è stato più volte ribadito nel corso del convegno di Viterbo, è uno dei progetti più innovativi promossi dalla Regione Lazio che può diventare una best practice da far conoscere anche a livello comunitario.

Venerdì scorso a Viterbo, in occasione del convegno, è stata presentata la piattaforma tecnologica che mette in relazione i curricula in uscita dagli istituti tecnici e le competenze richieste dalle imprese sul territorio coinvolgendo 22 istituti scolastici.

“Si tratta – ha spiegato Silvia Costa – di un progetto che risponde pienamente alla strategia delineata a Lisbona dall0Unione Europea ed ora in fase di rilancio di costruire sistemi d’istruzione sempre più di qualità, di realizzare strumenti di collegamento e di orientamento tra formazione e mondo produttivo e di adeguare le competenze in uscita dalla scuola soprattutto in un momento in cui si sta attuando la riforma della scuola superiore che vedrà soprattutto per gli istituti professionali un ruolo centrale delle Regioni nella programmazione dell’offerta di qualifiche professionali. In questi anni ha aggiunto l’europarlamentare – la Regione Lazio, grazie anche alla realizzazione e all’investimento sui Poli in Fts, ai percorsi triennali per ridurre la dispersione scolastica, alla nuova legge regionale sull’apprendistato, al sistema di orientamento al lavoro Blues fra università e imprese e alle borse lavoro per neolaureati attivate con i fondi comunitari, è diventata certamente più europea. Mi auguro – ha concluso Silvia Costa – che la nuova Giunta regionale sappia valorizzare e potenziare questo disegno anche se il Governo nazionale continua a disinvestire sull’istruzione, l’università e la ricerca, in controtendenza su tutti gli altri paesi dell’Unione Europea.

Per saperne di più sul progetto ReIS visita il portale dedicato

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati