Home > Articoli e interventi, esclusa da homepage

Rai, serve più Europa in tivù

Più Europa nel Servizio pubblico radiotelevisivo italiano. E’ questa la proposta che, insieme a David Sassoli, Andrea Cozzolino e Gianluca Susta, ho indicato con significativi emendamenti al testo del contratto di servizio tra il Governo e la Rai, attualmente in discussione in Commissione vigilanza dei servizi radiotelevisivi del Parlamento.
Sono ancora troppo pochi e marginali gli spazi riservati dalla Rai all’attività delle istituzioni comunitarie e alle tematiche europee, rare le opportunità offerte dalla televisione pubblica per ottenere adeguate informazioni e approfondimenti che  possano davvero rafforzare il senso di appartenenza e di cittadinanza europea, inserita ormai a pieno titolo nella nuova Costituzione della Unione, ovvero il Trattato di Lisbona.
Nella lettera che abbiamo inviato al Presidente della Commissione Vigilanza, Sergio Zavoli, ricordiamo proprio l’importanza di una informazione e programmazione del Servizio pubblico che sia meno provinciale, in grado di raccontare l’Europa, la sua storia e la sua cultura alle nuove generazioni, ma anche dare adeguato spazio alle istituzioni europee, prima di tutto ad un Parlamento eletto da quasi cinquecento milioni di cittadini.
Molti dei nostri emendamenti sono stati fatti propri dal capogruppo del PD in Commissione vigilanza On. Fabrizio Morri e da altri parlamentari.
Mi auguro che il Parlamento e il Governo italiano vogliano inaugurare una nuova stagione nella comunicazione radiotelevisiva, a 60 anni dall’avvio della costruzione della Comunità europea e a poco più di 50 anni dalla nascita della televisione italiana, anche in omaggio a quei politici, intellettuali e artisti che seppero allora aprire una nuova epoca e una nuova visione al comune destino europeo di libertà, democrazia e pace, dopo la tragedia del totalitarismo e della guerra.
E’ la prima iniziativa che prendiamo in questo campo, in sintonia con quanto stabilito dal Trattato di Lisbona per un più organico collegamento tra i Parlamenti nazionali e il Parlamento europeo.
Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati