Home > Donne, Plenaria

Prostituzione e sfruttamento sessuale, da Strasburgo una prospettiva efficace di prevenzione e contrasto

L’eurodeputata Pd esprime soddisfazione per l’approvazione di oggi nella seduta plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo del rapporto della laburista Honeyball (S&D) sulla prostituzione e lo sfruttamento sessuale

StrasburgoStrasburgo, 26 febbraio 2014 - “La prostituzione e lo sfruttamento sessuale sono violazioni della dignità umana e della parità di genere e una forma di violenza: la relazione Honeyball lo afferma con chiarezza confrontando i diversi modelli normativi degli Stati Membri sulla base di ricerche e confronti sul loro impatto” – lo ha affermato l´eurodeputata PD/S&D Silvia Costa commentando l`approvazione di oggi a Strasburgo del rapporto di iniziativa su sfruttamento sessuale e prostituzione firmato dalla collega inglese Mary Honeyball.

“I dati e le ricerche citati nella relazione sconfessano l’idea secondo la quale attraverso la legalizzazione della prostituzione (come in Olanda, Germania e Grecia) si contrastino la tratta e le attività della criminalità organizzata – ha spiegato Costa - mentre emerge che essa offre di fatto una “zona franca” per lo sfruttamento sessuale di donne e ragazze”.

“Dopo la Direttiva sulla tratta e quella sulla pedopornografia on line, che hanno reso più coerenti la prevenzione e la lotta alla criminalità in questi ambiti, questo rapporto di indirizzo offre un terreno di confronto non ideologico, basato su dati e ricerche, per aprire agli Stati Membri una nuova prospettiva di prevenzione e contrasto del fenomeno della prostituzione, agendo sulla riduzione della domanda e quindi sulla responsabilizzazione del cliente” – ha detto Silvia Costa.

“Accanto alle legislazioni che reprimono lo sfruttamento o, all’opposto, hanno legalizzato la prostituzione, il “modello nordico” (adottato in Norvegia, Svezia e Islanda) suggerito dalla relazione ha dimostrato l’efficacia di un approccio che, non criminalizzando la prostituta ma penalizzando la domanda di prestazioni sessuali a pagamento, produce un significativo cambiamento della consapevolezza delle donne e soprattutto degli uomini, oltre ad una riduzione della tratta e della criminalità collegata. Un approccio - ha concluso Costa - anche più coerente con la considerazione che la prostituzione rappresenta sempre una violazione dei diritti delle donne e della parità e che va combattuta e prevenuta, soprattutto tra i minorenni, per i quali la prostituzione non può mai rappresentare una libera scelta”.

 

 

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati