Home > Dal Parlamento Europeo, Donne

Programma Daphne, necessarie maggiori certezze per il futuro

Le prospettive del programma Daphne, creato per una maggiore tutela per le donne e bambini vittime di violenza, necessitano maggiori certezze. L’eurodeputata portoghese Regina Bastos (PPE, PT) ha espresso forti preoccupazioni per il futuro del programma, durante la presentazione della sua relazione alla sessione plenaria di Bruxelles giovedì 2 febbraio 2012.

Il programma Daphne è stato creato nel 1997 per la tutela delle donne, dei bambini e degli adolescenti contro la violenza. Secondo l’onorevole Bastos, il programma è ancor oggi purtroppo una priorità dell’UE, poiché nascono ogni giorno nuove forme di violenza, l’ultima su internet tramite i social network, e ne permangono altre particolarmente significative, come quelle a scuola e nell’ambito della vita coniugale. Il costo delle violenze ammonterebbe a 16 miliardi di euro l’anno.

Cos’è esattamente il programma Daphne…

Il programma Daphne è stato lanciato nel 1997. È un programma europeo per la lotta contro le violenze verso le donne, i giovani e i bambini. È stato utile a un grande numero di persone e ha permesso di finanziare molti altri progetti.

 

Perché è così importante?

Il programma Daphne è il solo di questo tipo in Europa. La lotta contro le violenze continua a essere una priorità, specialmente quando si tratta di violenze commesse da adulti, negli asili o utilizzando i social media…

 

Come può essere migliorato questo programma?

Tra il 2014 e il 2020 Daphne farà parte del nuovo programma per i diritti dei cittadini. È vero che avremmo preferito mantenere il nome, ma le cose non cambieranno a livello sostanziale e la sua visibilità crescerà maggiormente.
Sarà anche importante migliorare la distribuzione tra diversi Stati membri, semplificare le procedure amministrative e svolgere un lavoro di sensibilizzazione nelle scuole, nel settore medico, nella polizia e nel sistema giuridico.

 

Per saperne di più:

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati