Home > News

“Immagini amiche”, Regione Abruzzo aderisce al premio Udi

Silvia Costa all'Aquila per il Premio Immagini amiche “Noi politiche italiane a Bruxelles siamo deluse e sconsolate nell’ammettere come la comunicazione del nostro Paese sia considerata la più pornografica, che oscura e censura le tante qualità ed i tanti valori della donna reale”. Lo ha detto l’europarlamentare del Pd Silvia Costa intervenendo sabato scorso all’Aquila alla conferenza stampa di presentazione dell’adesione della Regione Abruzzo al premio “Immagini Amiche: per una creatività più attenta e socialmente responsabile”. promosso dall’Unione donne italiane, sulla base della Risoluzione del Parlamento europeo del 3 settembre 2008 sull’impatto del marketing e della pubblicità per la parità uomo-donna.

La Costa ha, quindi, fatto appello alla voglia di risvegliare qualcosa di sopito, in primis nei giovani, ed ha ricordato il grande messaggio del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che ha stigmatizzato come l’immagine della “donna ornamento e bene di consumo” favorisca l’insorgere di molestie di ogni tipo.

Silvia Costa si è detta particolarmente toccata dal fatto che la presentazione del Premio sia avvenuta all’Aquila: “le persone più offese dall’immagine fuorviante fornita dai media, sono proprio le tante donne aquilane che, in questo difficile momento per loro, hanno mostrato grande dignità, rabbia e determinazione, cercando di dare un senso alla loro vita”.

“Nessun intento oscurantista o proibizionista e men che meno censorio. Solo una sfida positiva ad un moderno utilizzo dell’immagine della donna nella comunicazione e nella pubblicità”. Così l’assessore alle Pari Opportunità, Federica Carpineta, ha annunciato l’adesione della Regione Abruzzo al premio istituito dall’Udi.

A sostenere l’iniziativa ed illustrarne le peculiarità, oltre all’europarlamentare Silvia Costa, la parlamentare abruzzese, Paola Pelino, e la direttrice del Premio, Daniela Brancati. “La Regione Abruzzo – ha detto l’assessore Carpineta – è la prima in Italia ad aver fatto proprio il progetto. E non è un caso che dimostri questa sensibilità prima di altre. La nostra terra ha da sempre affidato alla donna i suoi migliori messaggi: la Majella Madre, la bella addormentata/Gran Sasso; ritratti e foto di donne abruzzesi che raccontano di percorsi d’arte, di cultura e di eccellente artigianato”. “Anche se non avessimo aderito ufficialmente – ha osservato l’Assessore – l’Abruzzo avrebbe potuto aspirare a vincere una sezione speciale del Premio, proprio per la storia millenaria della figura delle sue donne”.

Il riconoscimento, che verrà assegnato l’8 marzo 2011 in occasione della Festa della donna, e che consisterà in una foglia di corallo, sarà attribuito a chiunque, scolaresche, amministrazioni, associazioni, artisti, abbia qualcosa di creativo da proporre contro l’uso stereotipato e penalizzante dell’immagine femminile in tv e negli spot pubblicitari.

“Non limitarci a dire – ha ammonito la Brancati – ma portare avanti un vero e proprio marketing virale. Il nostro non è un premio al femminile, ma alla buona comunicazione, amica delle donne”.

Paola Pelino, dal proprio canto, ha letto le parole affidatele, in una missiva, dal ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, che tra l’altro, ha riconosciuto la validità dell’Istituto dell’autodisciplina pubblicitaria che, in qualche modo, vigila sui contenuti pubblicitari “volgari e diseducativi”.

L’assessore Carpineta, portando i saluti del presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, trattenuto da altri impegni, ha riferito del suo apprezzamento per l’iniziativa e della sollecitazione ad andare avanti. La Carpineta proporrà, in una prossima seduta del Consiglio regionale, al presidente Nazario Pagano, di ufficializzare formalmente l’adesione della Regione al Premio. Un pensiero di condivisione per l’iniziativa è pervenuto dal prefetto dell’Aquila, Giovanna Maria Iurato.


Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati