Home > Dal Parlamento Europeo

Plenaria di luglio, ecco le decisioni adottate dal PE a Strasburgo

Ecco i punti salienti e le decisioni adottate dal Parlamento europeo nel corso della seduta plenaria di luglio 2011.

 

Cambio della guardia al timone dell’UE: l’Ungheria passa il testimone alla Polonia, che promette di puntare sul rafforzamento dell’Europa come antidoto alla crisi. Grazie alle norme adottate in settimana, i consumatori europei troveranno informazioni più chiare e precise sulle confezioni degli alimenti. Gli Stati membri uniscono le forze contro i guidatori temerari che infrangono il codice della strada all’estero…

 

Una plenaria estiva da seguire sotto l’ombrellone: In settimana il Parlamento ha lanciato la versione mobile del suo sito ufficiale. Sarà così possibile rimanere aggiornati anche durante le vacanze, mentre si è in spiaggia o in metropolitana. La spiegazione dei lavori parlamentari, le riunioni, gli ordini del giorno e un nuovissimo motore di ricerca degli eurodeputati sono ora disponibili direttamente sul vostro cellulare. Insieme alle grandi novità della settimana…

 

I risultati della Presidenza ungherese… Il primo ministro Viktor Orbán ha valutato i lavori della presidenza di turno del suo paese martedì: la conclusione dei negoziati di adesione della Croazia all’UE, la strategia per i Rom, i risultati del pacchetto di governance economica, la creazione della Strategia del Danubio, tutti i risultati positivi sono stati lodati dai capigruppo.

 

… E alcune ombre: Allo stesso tempo, alcuni gruppi politici hanno sottolineato come le controversie intorno alla legge ungherese sui media e alla nuova costituzione abbiano oscurato i traguardi raggiunti. In una risoluzione adottata martedì i deputati hanno chiesto protezione più esplicita dei diritti umani nella nuova Costituzione ungherese.

 

Regole alimentari: È stata una vera settimana della frutta al Parlamento. Martedì sono state distribuite gratuitamente delle mele per sensibilizzare su due importanti atti legislativi votati in settimana: la risoluzione che permette agli Stati di decidere sui divieti o sulle restrizioni alle coltivazioni geneticamente modificate sul proprio territorio, e le nuove norme di etichettatura degli alimenti, che permetteranno ai consumatori di fare scelte più sane e consapevoli.

 

“Più Europa” e… fragole dalla Polonia: Il primo ministro Donald Tusk ha presentato le priorità della nuova Presidenza polacca martedì. Varsavia promette di concentrarsi sulle questioni economiche e rafforzare la comunità politica, perché la risposta alla crisi è “più Europa”. I deputati hanno avuto letteralmente un assaggio della nuova presidenza, degustando le fragole polacche distribuite dappertutto in Parlamento.

 

Volti nuovi alla vicepresidenza: La greca socialista Anni Podimata e l’inglese conservatore Giles Chichester sono stati eletti martedì nuovi vicepresidenti del Parlamento europeo. Il loro mandato durerà 6 mesi, fino alle ri-elezioni intermedie delle cariche direttive.

 

Fine dell’impunità per i conducenti indisciplinati all’estero: Ogni conducente è uguale davanti alla legge, ovunque si trovi in Europa. Chi commette infrazioni in un paese UE diverso dal proprio non riuscirà più a evitare le sanzioni. Le nuove regole faciliteranno, infatti, lo scambio di informazioni su veicoli e conducenti tra gli Stati membri.

 

Body scanner sì, ma non ad ogni costo: Mercoledì i deputati hanno dato il via libera all’uso dei body scanner negli aeroporti UE. Ma con alcune condizioni: i nuovi apparecchi non dovranno violare i diritti dei passeggeri o porre rischi per la loro salute.

 

La mucca pazza “arriva” in Aula: Il divieto di somministrare proteine animali ai non-ruminanti potrebbe essere gradualmente ritirato, ma le norme sanitarie di sicurezza dovranno rimanere severe come prima. I deputati hanno appoggiato una risoluzione non legislativa, prima della revisione dell’attuale legge UE da parte della Commissione.

 

La riforma del sistema elettorale UE: Il voto sul rapporto redatto dall’inglese conservatore Andrew Duff è stato rimandato, affinché la proposta possa essere ridiscussa in commissione Affari costituzionali. Il focus principale della risoluzione è la creazione di liste transnazionali da cui i cittadini possano scegliere 25 deputati.

 

Diventa amico dei deputati su Facebook: Contattare i vostri rappresentanti diretti a livello europeo sarà adesso più semplice, grazie al nuovo motore di ricerca della pagina Facebook del Parlamento. Un’applicazione intuitiva, facile e completa che vi permetterà di rintracciare i profili Facebook, Twitter e i blog di tutti i deputati attivi nel web 2.0.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati