Home > Comunicati stampa, Primo piano

“Per l’Africa due proposte concrete dall’Europa:
tracciabilità dei minerali e messa al bando di armi e munizioni”

 

europa chiama africa“L’Africa deve essere al centro della politica italiana ed europea come misura dell’impegno per un nuovo sviluppo che metta al centro la tutela dei diritti umani, la giustizia e la costruzione della pace. Per questo sono necessarie iniziative concrete. E in questo quadro avanziamo due proposte: la tracciabilità dei minerali nel mercato internazionale e la messa al bando di armi e munizioni”.

A dichiararlo è stata questa mattina la parlamentare europea del Pd, Silvia Costa, nel corso dell’incontro sul tema “Europa chiama Africa” svoltosi stamattina a Roma nella Sala conferenze del Senato e programmato non a caso il 6 novembre, proclamata dall’Onu giornata internazionale per la prevenzione dello sfruttamento dell’ ambiente nella guerra e nei conflitti armati.

“Anche come politici cattolici – ha spiegato Costa – noi prendiamo sul serio le denunce e le richieste rivolte anche alle istituzioni dal recente Sinodo dei Vescovi che ci ha offerto la giusta prospettiva e le linee guida per imprimere una svolta alla costruzione di un nuovo ordine economico internazionale.

Oggi l’Unione Europea con l’entrata in vigore dal gennaio 2010 del trattato di Lisbona, avrà un alto rappresentante vicepresidente dell’Unione per la politica estera e il Parlamento avrà più estesi poteri di codecisione. Noi parlamentari europei del Pd intendiamo dare un forte contributo di presenza e di proposta perchè l’Europa faccia la sua parte. Per raggiungere quest’obiettivo è necessaria una forte alleanza tra istituzioni e società civile in una logica di partnerariato e non solo di cooperazione allo sviluppo.

L’Europa ha adottato nel 2008 il Piano d’azione per l’Africa, con otto aree di azioni operative, che sarà verificato nel summit previsto in Libia nel 2010. Tra le priorità della prossima presidenza spagnola c’è anche quella di dar vita nel prossimo anno al terzo summit Europa/Africa ed il monitoraggio della crisi nella regione dei Grandi Laghi, del Sael e del Corno d’Africa. Sappiamo però che lo scontro tra etnie nasconde il reale motivo del contendere, ossia le ingenti ricchezze minerarie presenti nelle regioni dei Grandi Laghi, tra cui il Congo.

Avanziamo due proposte per due obiettivi. La tracciabilità dei minerali nel mercato internazionale e la messa al bando delle armi e anche delle munizioni per rendere inutilizzabili milioni di kalashnikov ancora diffusi in tutto il mondo.

La presenza all’incontro di oggi di testimoni come Pietro Mariano Benni, direttore del MISNA, Suzanne Diku, presidente dell’Associazione Donne Congolesi “Tam Tam D’Afrique”, Padre Luigi Lo Stocco, padre Saveriano, Teresina Cassi, missionaria di Maria, sta a significare il forte contributo che viene alla causa del riscatto dell’Africa che viene dalla valorizzazione delle presenze civili e religiose impegnate nelle attività di solidarietà e nei processi di pace come quelle in Mozambico e Burundi.

Come membro della Commissione sui diritti delle donne in Parlamento Europeo – ha proseguito la parlamentare europea – intendo valorizzare il ruolo strategico delle donne africane per lo sviluppo ed i processi di peace keeping ma anche attraverso l’applicazione della risoluzione Onu contro gli stupri in ambito bellico come crimini contro l’umanità.

L’Europa, impegnata in due missioni di cooperazione istituzionale in Congo, deve coinvolgere maggiormente le donne. Chiederò – ha concluso Silvia Costa – che una delegazione di parlamentari europei si rechi nei campi profughi in Congo anche coinvolgendo le reti delle ONG e dei missionari”.

Qui l’intervento integrale di Silvia Costa

6 novembre 2009

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati