Home > Dal Parlamento Europeo, esclusa da homepage, Plenaria

Non solo Eurobond per la stabilità della zona euro

Gli eurobond sarebbero un elemento di stabilità per la zona euro nel medio termine, ma solo dopo che i problemi legati alla loro introduzione saranno risolti, secondo quanto afferma una risoluzione approvata mercoledì dal Parlamento. Allo stesso tempo, i deputati sottolineano che sono necessarie anche misure per risolvere i problemi immediati dei paesi dell’euro, come il fondo europeo di rimborso del debito, suggerito dal Consiglio tedesco degli esperti economici.

Martedì, durante il dibattito in plenaria, i deputati hanno interrogato la Commissione sulle risposte ricevute alla consultazione pubblica sul libro verde sugli “stability bond”.

 

Interrogativi sul Libro verde

La risoluzione approvata esprime sostegno generale alle proposte contenute nel Libro verde della Commissione, ma sottolinea anche che sarà necessario chiarire una serie di punti, quali ad esempio un modo per evitare il “rischio morale”, rendere il sistema Europa più attraente, rispetto sia ai paesi con un rating più alto, sia a quelli più indebitati, e introdurre meccanismi obbligatori di riduzione del debito.

 

Gli eurobond elisir di lunga vita per la zona euro

Il testo approvato non considera gli eurobond come una soluzione a breve termine, ma li considera comunque un elemento importante per una soluzione delle problematiche di medio termine. Affinché siano introdotti sul mercato, secondo i deputati è necessario assicurare un maggior coordinamento fiscale e una migliore governance economica UE.

 

Per affrontare le difficoltà dell’immediato, l’Aula chiede alla Commissione di presentare rapidamente delle proposte per ” volte ad affrontare risolutamente l’attuale crisi del debito sovrano, come il patto europeo per il rimborso del debito proposto dal Consiglio tedesco degli esperti economici e/o la messa a punto e la ratifica di un trattato MES e/o di eurotitoli a breve termine, nonché la gestione comune dell’emissione di debito sovrano”.

Il testo è stato approvato con 515 voti a favore e 125 contrari.

 

Prossime tappe

La commissione affari economici e monetari sta preparando una risoluzione d’iniziativa per rispondere in maniera più dettagliata alle proposte della Commissione. La relatrice è Sylvie Goulard (ALDE, FR).

 

 

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati