- Silvia Costa - http://www.silviacosta.it -

Lotta alla povertà, in Comm. Cult il progetto di parere sulla piattaforma

In Commissione Cult nel maggio scorso c’è già stato il primo scambio di opinione sul parere che sto redigendo sulla Comunicazione della Commissione europea relativa alla piattaforma per la lotta alla povertà e l’esclusione sociale.

Nel corso dell’ultima riunione della commissione Cult nel presentare il Progetto di parere, ho esposto i punti sui quali intendo focalizzare il parere, a partire dall’abbandono scolastico ed alla necessità di un maggiore impegno della Commissione europea affinchè gli Stati membri attraverso le politiche nazionali di istruzione e formazione e le politiche sociali fondi strutturali contrastino con misure adeguate il problema crescente della dispersione scolastica.

Ma detto dell’aspetto che riguarda l’istruzione e le sue conseguenze sulla povertà, vi è anche quello che invece è relativo al problema della povertà ed alle sue conseguenze sull’istruzione. Occorrono delle politiche che prevedano misure di sostegno per creare condizioni di accesso precoce dei minori dai primi anni, istruzione fin dall’età prescolare per ridurre tali gap, per evitare la trasmissione della povertà da una generazione all’altra. In particolare ritengo necessario garantire l’accesso all’istruzione e alla formazione professionale, ed adeguate forme di integrazione ai bambini -giovani-studenti disabili per garantire il loro adeguamento, inserimento sociale e lavorativo e
ridurre il rischio di povertà. Una attenzione particolare deve essere rivolta ad alcuni target di minoranze etniche e culturali per garantire un approccio interculturale e linguistico nei percorsi scolastici e formativi che coinvolga anche le famiglie. Ciò che mi sembra essenziale che emerga è il ruolo cruciale della cultura nell’inclusione sociale e promozione umana.

 

Condividi: