Home > Italia

Letta a Bruxelles: “L’Italia guiderà bene l’Unione europea. Ecco il programma del semestre”

Il presidente Letta a Bruxelles, a colloquio con il presidente del Consiglio UE, Herman Van Rompuy - foto laboratorio fotografico chigiBruxelles, 29 gennaio – (Adnkronos) – Nel semestre di presidenza italiana del Consiglio Ue ”l’Italia dimostrerà di saper guidare bene l’Unione europea. E per farlo dobbiamo avere i conti in ordine, stabilità e le infrazioni delle normative europee risolte o in via di risoluzione”. Così il presidente del Consiglio, Enrico Letta al termine di un incontro a Bruxelles con gli europarlamentari italiani in una giornata dedicata ad una serie di visite alle istituzioni europee.

Dopo l’incontro con gli eurodeputati Letta ha spiegato di aver trovato ”una grande sintonia: tutti gli europarlamentari e il governo vogliono che questo sia l’anno dell’Europa. Soprattutto vogliamo che sia l’anno in cui l’Europa cambia. L’Italia guiderà un semestre orientato in questo senso” e ”se i gruppi hanno tesi diverse, tutti vogliono questo”, ha concluso il premier.

Appena arrivato a Bruxelles Letta ha incontrato il presidente del Consiglio della Ue, Herman Van Rompuy, per una colazione di lavoro, per poi trasferirsi al Parlamento europeo per l’appuntamento con gli eurodeputati italiani. Accompagnato dai ministri Fabrizio Saccomanni, Emma Bonino, Enrico Giovannini, Enzo Moavero Milanesi e Carlo Trigilia, ha incontrato il collegio dei commissari Ue, guidati dal presidente della Commissione Josè Manuel Barroso.

“Vogliamo fare un semestre in cui si parli molto di crescita e di lavoro. Saranno le due nostre parole chiave”, ha detto ancora Letta, al termine di un incontro con Barroso. “Rispetto agli scorsi anni oggi arriviamo qui con un punto di differenza fondamentale. Negli ultimi tre anni l’Italia ha cominciato l’anno sotto la tempesta dell’emergenza finanziaria. Quest’anno ha la possibilità di fare scelte di medio-lungo periodo. Vogliamo essere protagonisti in Europa”, ha aggiunto il premier sottolineando: l’economia italiana potrà crescere dell’1% quest’anno e del 2% nel 2015. Dopo l’ultimo trimestre del 2013 in aumento, ci sono “buone speranze perché il 2014 sia un anno di crescita con almeno l’1% che vogliamo raggiungere”. Ed è possibile “una crescita del 2% l’anno prossimo”.

“Abbiamo delle aspettative sulle previsioni di febbraio che ci diano ulteriori spazi di manovra. La direzione che abbiamo preso è quella giusta”, ha sottolineato Letta. Il prossimo mese la Commissione presenterà le nuove previsioni di crescita per i Paesi della Ue e potrebbe decidere di concedere all’Italia di utilizzare la clausola sugli investimenti produttivi.

“E’ una buona notizia per l’Italia se riusciamo a fare le riforme”, ha detto ancora il presidente del Consiglio interpellato sulla legge elettorale. Le riforme “sono fondamentali per una democrazia per essere più competitiva”, ha aggiunto, “e sono una parte essenziale delle riforme strutturali per marciare ancora piu’ speditamente”.

 

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati