Home > esclusa da homepage, Focus, Italia, Lavoro

Lavoro, ecco le osservazioni della Cisl al Piano triennale del governo

Bonanni Cisl“La presentazione da parte del Ministro del Lavoro Sacconi di un Piano Triennale per il Lavoro  proprio in occasione del 40° anniversario dello Statuto dei Lavoratori permette di sviluppare una  riflessione ed un’azione concreta  per delineare le prospettive future della tutela sociale del lavoro di fronte alle trasformazioni che hanno contraddistinto il lavoro stesso, la società e  l’economia”.

Inizia così il documento diffuso dalla Cisl e firmato dal segretario nazionale Raffaele Bonanni sul Piano Triennale varato dal Governo Berlusconi che vi proponiamo nella versione inegrale nel link sottostante.

Così continua l’introduzione al documento della Cisl: “Oltre al contesto produttivo, con le nuove sfide competitive, sono mutati i soggetti che si  affacciano sul mercato del lavoro, ed appare almeno parzialmente mutata anche la posizione  che il lavoro occupa nella vita delle persone”.

“In questa logica la Cisl condivide la necessità di costruire un moderno sistema di relazioni di  lavoro adeguato ad orientare le sempre più frequenti transizioni occupazionali e professionali e  sostenere i necessari cambiamenti, nonché l’esigenza di una società attiva e di una economia  maggiormente competitiva, con l’obiettivo di  dare a ciascuno la possibilità di ottenere e  mantenere un lavoro dignitoso”.

“Parimenti sottolinea l’importanza dei tre obiettivi indicati nel Piano per il lavoro:
a) Contrasto e superamento dell’economia sommersa e del lavoro irregolare;

b) Sviluppo della contrattazione e della bilateralità, per migliorare la produttività del lavoro,  le retribuzioni dei lavoratori e la tutela sociale del lavoro.

c) La promozione di una occupabilità inclusiva basata sullo sviluppo delle competenze, in particolare per le aree più in difficoltà del mercato del lavoro, giovani e donne.

Particolare significato assume la  valorizzazione della sussidiarietà “responsabile” delle parti  sociali, basata sulla contrattazione, sulla partecipazione, sulla bilateralità. Viene riconosciuto  con forza il ruolo della “contrattazione di prossimità”, alla quale si affida un ruolo insostituibile al  fine di aumentare sia la produttività che le retribuzioni”.

“Con questo spirito formuliamo alcune osservazioni e proposte relative al Piano per il lavoro, volte, da una parte, a rafforzarne il rapporto con la  strategia di uscita dalla crisi, dall’altra a  declinarne più compiutamente le potenzialità”.

Cliccando su questo link  accederete al documento nella versione integrale.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati