Home > Articoli e interventi

La strage in Egitto, un orrore che offende Dio e gli uomini

alessandria2L’orrore della strage di ieri notte di fronte alla Chiesa dei Santi ad Alessandria d’Egitto, in cui hanno perso la vita 21 persone e altre 8 sono state ferite, merita non solo la più ferma condanna di una violenza che – come ha detto il Papa all’Angelus oggi – “offende Dio e gli uomini”, ma impone che la comunità internazionale  e le autorità civili e religiose prendano fino in fondo coscienza che assistiamo ad una escalation di aggressione e intiimidazione delle comunità cristiane, specialmente in alcune aree dell’Africa e dell’Asia.
Vengono alla mente i nove morti con cui si era aperto, sempre in Egitto, il 2010, con l’attentato del 7 gennaio, giorno della natività copta, in un villaggio dell’Alto Egitto. Così come  gli attentati in Irak e le aperte minacce dell’ala irakena di Al Qaeda alla comunità copto egiziana, dopo la strage di novembre scorso nella cattedrale siriaco cattolica di Baghdad.
E’ importante che le autorità religiose islamiche egiziane, come il Mufti di Egitto e il grande Imam dell’Università di Al Azhar, abbiano condannato la strage di Sidi Bishr, chiedendo di mantenere l’unità tra i cittadini di diverse religioni, ma è necessario un più ampio e universale coinvolgimento di tutti i capi religiosi e civili del vicino Oriente e dell’Africa nel prevenire e nel reprimere questa deriva contro minorenze religiose cristiane che, in Egitto, rappresentano il 10 per cento della popolazione.
In questo i Parlamenti possono svolgere un ruolo significativo, come stiamo cercando di fare con la delegazione dell’Europarlamento sull’Irak, che nel dicembre scorso ha svolto una importante audizione dei rappresentanti delle minoranze irakene, in particolare cristiane e del rappresentante ONU in Irak.
Condivido l’appello del vicepresidente Pittella e dell’on. Mauro per una risoluzione comune del Parlamento europeo e la dichiarazione dell’on. Sassoli a nome della delegazione italiana del PD a Bruxelles.

Credo che sia urgente che la vicepresidente Ashton riferisca in Parlamento europeo e che abbia da noi affidata una missione precisa per una forte iniziativa politica in Egitto e in altre aree coinvolte da queste azioni terroristiche.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati