Home > Dal Parlamento Europeo, Focus

Risoluzione sulla pedopornografia: le buone pratiche non hanno confini

Il 3 novembre scorso si è svolto a Roma il forum internazionale “The World’s Children and the Abuse of Their Rights”. Ecco l’intervista a Silvia Costa pubblicata sul giornale di Telefono Azzurro “Azzurro Child” diffuso proprio in occasione del forum. Inoltre, di seguito si pubblicano tutti i documenti più recenti ed utili ad approfondire la conoscenza dell’argomento.

 

Silvia Costa, parlamentare europeo, è stata tra i fondatori di Telefono Azzurro. Da sempre impegnata a favore dell’infanzia sta lavorando ad una direttiva UE per combattere la pedopornografia.

Quali sono le novità che la direttiva europea introduce?
«La proposta prevede sanzioni più dure per i reati legati alla pedofilia e un controllo più restrittivo su internet e soprattutto leggi transnazionali».

Quali sono le differenze tra i  vari Stati?
«Più che di differenze è più giusto parlare di Paesi come l’Italia, l’Inghilterra e il Belgio in cui ci sono best practices da condividere. In particolare per quanto riguarda il nostro Paese la collaborazione tra la Polizia delle telecomunicazioni e Telefono Azzurro è stata un’esperienza pilota importante che con la Direttiva potrebbe essere introdotta in tutta la UE. E rispetto a questo c’è un buon clima e la consapevolezza del valore del rafforzamento di un impegno di capacità di intervento transnazionale».

Quale pensa sia l’impegno della politica per contrastare il fenomeno?
«Oltre che portare sui tavoli internazionali le buone pratiche, un punto importante in cui la politica può fare molto, è quello di trovare un linguaggio comune. Nel caso della Direttiva a cui stiamo lavorando ad esempio era importante accordarsi sulle parole. Dal momento che era difficile trovare un accordo su ciò che poteva rientrare nel termine e dunque nel reato di pedopornografia abbiamo stabilito di definire una serie di reati puntuali come abuso, utilizzo di immagini a sfondo sessuale con minori, commercio delle stesse. Così diventa più semplice perseguire e punire i reati».

 

 

 

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati