- Silvia Costa - http://www.silviacosta.it -

Intervento di Enrico Bertacchini

Enrico Bertacchini

In preparazione dell’ Anno europeo della creatività, l’Italia ha creato nel 2008 un gruppo di lavoro, coordinato dal Ministro Santagata, che ha prodotto osservazioni e suggerimenti qui sintetizzati.

Il dato maggiormente rilevante è la presenza di un trade off tra la conservazione del patrimonio storico e  la produzione e valorizzazione della creatività, pochissimo considerate.

Obiettivi del gruppo di lavoro erano l’individuazione di un modello di creatività italiano da confrontare con quelli europei e la mappatura dei settori importanti della creatività e della cultura italiana .Tre aree di azione sono state individuate: patrimonio artistico, cultura/informazione e cultura materiale. In Italia  il segmento più considerato è quello della cultura materiale , fino al Made in Italy.La definizione non è univoca, poiché ogni paese ha i suoi standard e i suoi asset. Ad esempio,in Italia manca l’industria del videogame, mentre si punta molto sulla valorizzazione del prodotto eno-gastronomico. In Italia vi è anche un’ enfasi sui distretti manifatturieri visti come giacimenti e bacini di creatività.

Condividi: