Home > Articoli e interventi, Dal Parlamento Europeo, esclusa da homepage, Interrogazioni

Intervento a Strasburgo al dibattito sulla tratta degli esseri umani

Signor Presidente, onorevoli colleghi,

con questa interrogazione e la proposta di risoluzione il Parlamento europeo vuole tenere alta l’attenzione sulla questione della tratta degli esseri umani in tutte le sue forme, su cui è importante non abbassare mai la guardia, ma per la quale è invece essenziale continuare a creare misure sempre più efficienti e restrittive.

Le stime infatti ci dicono che ogni anno circa 270.000 persone vengono trafficate verso e nell’Ue e solo nel 2008 Eurojust ha aperto 83 casi di traffico di esseri umani, 10% in più rispetto al 2007.

La crisi economica globale sta aumentando ulteriormente il numero di persone trafficate. Nei paesi poveri e attraversati da conflitti le opportunità di lavoro diminuiscono drammaticamente spingendo sempre più persone a cercare una speranza di vita e di lavoro nei paesi più ricchi diventando estremamente vulnerabili e esposti a rischi di sfruttamento o di traffico in mani a organizzazioni criminali transazionali.

Come relatore ombra della Commissione FEMM per il gruppo S&D esprimo la mia soddisfazione per la stretta e proficua collaborazione fra tutte le parti politiche sul tema della riduzione in schiavitù che coinvolge in Europa sopratutto donne e bambini.

La proposta di risoluzione che voteremo a Febbraio alla luce delle nuove competenze dell’UE intende andare avanti rispetto alle attuali misure previste contro il traffico di essere umani rafforzando la tutela delle vittime, misure di prevenzione più gravi e sanzioni condivise al livello comunitario anche in relazione alle misure previste nel programma di Stoccolma.

In particolare abbiamo proposto che, in fase d’indagine, venga valutato irrilevante l’eventuale consenso delle vittime allo sfruttamento in considerazione delle condizioni di ricatto in cui questo avviene.

Grande rilevanza viene data alla pubblicazione annuale di un rapporto congiunto di EUROPOL, EUROJUST e FRONTEX seguito di una pubblica audizione delle ONG per una migliore comprensione e monitoraggio del fenomeno della tratta.

Ritengo di grande importanza che la risoluzione preveda forme di assistenza e supporto per le persone che arrivano in Europa e che hanno già subito forme di traffico in Paesi terzi e che le autorità preposte al controllo delle frontiere, come Frontex, siano formate in modo tale da distinguere queste vittime dagli immigrati illegali.

19 gennaio 2010

Condividi:

    1 commento for “Intervento a Strasburgo al dibattito sulla tratta degli esseri umani”

    1. [...] Intervento a Strasburgo al dibattito sulla tratta degli esseri umani    COSTA: “IRAQ, RAFFORZARE ISTITUZIONI PER RITIRO TRUPPE” [...]

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati