Home > Documenti, esclusa da homepage, Giovani, Lavoro

Il seminario S&D su “Effetti della crisi economica sui giovani“

psemedia47184Gli eurodeputati S&D hanno chiesto di agire sui posti di lavoro per i giovani. Frenare l’inflazione, tagliare i deficit e abbassare il debito non è sufficiente, hanno detto, aggiungendo che sono essenziali gli investimenti nei settori chiave per rilanciare la crescita e la produttività.

In una conferenza pubblica, tenutasi il 10 giugno 2010, sugli effetti della crisi economica sui giovani (della quale vi proponiamo in basso nella pagina tutti i testi e i documenti disponibili) l’eurodeputata S&D Silvia Costa, relatrice ombra sulla Strategia UE per la Gioventù, ha detto: “I nostri giovani stanno pagando un prezzo troppo alto in termini di esclusione, povertà e insicurezza, dispersione dei propri talenti e di instabilità della propria vita personale e familiare. Questo avviene nonostante gli sforzi e gli investimenti nei più alti livelli di istruzione, anche se in alcuni Stati Membri come l’Italia ci sono stati tagli severi all’istruzione e ai fondi per la cultura”.

psemedia47185Stefano Scarpetta, capo della Divisione di Analisi dell’Occupazione dell’OCSE, ha spiegato quanto sono state colpite duramente dalla crisi le persone al di sotto dei 25 anni, poiché queste avevano principalmente contratti temporanei e precari: nell’area OCSE il tasso di disoccupazione giovanile è aumentato dal 6% tra il 2007 e il 2009 a quasi il 19%. Attualmente ci sono quasi 15 milioni di giovani disoccupati, circa quattro milioni in più rispetto alla fine del 2007”.

Tuttavia entro l’anno 2020 ci saranno 7 milioni di posti di lavoro in più, 10 milioni in più che prima della crisi, secondo Jens Bjornavold, esperto del Centro europeo per la Formazione Professionale (CEDEFOP). Bjornavold ha spiegato che di questi 10 milioni 8,5 saranno per lavoratori altamente specializzati e qualificati, mentre la più grande percentuale di opportunità di lavoro (50%) richiederà una formazione vocazionale.

psemedia47187Silvia Costa ha affermato che sono necessari degli investimenti per adattarsi al mercato del lavoro in cambiamento e per dare nuove speranze ai giovani: “Abbiamo bisogno di innovazione e ricerca, così come di politiche sulle risorse umane come l’istruzione, la formazione, l’educazione e la cultura al fine di collegarle alla conoscenza e alla capacità. E’ necessario che i profili professionali siano adattati ai bisogni della produzione”.
.
Condividi:

    1 commento for “Il seminario S&D su “Effetti della crisi economica sui giovani“”

    1. paolo lombardo scrive:

      Complimenti per l’impegno nei confronti dei giovani. Vai a vedere il sito del film http://www.laballatadeiprecari.com.

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati