Home > Donne

Il corpo delle donne, una lettera alla Commisione di vigilanza Rai

Ecco il testo della lettera inviata pochi giorni fa al Presidente Zavoli e alla Commissione di Vigilanza RAI dai responsabili del blog “Il corpo delle donne”.

 

Egregio Presidente della Commissione di Vigilanza RAI Senatore Sergio Zavoli,
e per conoscenza ai Distinti Membri della Commissione di Vigilanza RAI,

è passato ormai un mese da quando abbiamo presentato il nostro documentario “Il Corpo delle Donne” in Commissione di Vigilanza Rai. Da allora ci sono pervenuti altri importanti segnali positivi.
Il Parlamento Europeo, dove abbiamo presentato il nostro documentario, e dove alcuni membri hanno mostrato interesse e dichiarato la volontà di sostenere le iniziative volte al superamento degli stereotipi discriminatori del genere femminile.
Il Presidente della Repubblica Napolitano, poi, ci ha mostrato un inaspettato interessamento ed ha posto all’attenzione degli italiani nel suo discorso dell’8 marzo, la questione della rappresentazione della donne nei media.
Migliaia di persone ogni giorno ci dimostrano il loro apprezzamento per il lavoro che svolgiamo attraverso centinaia di dibattiti in Italia e all’estero. Mi permetto di segnalarle che il nostro lavoro è seguito e recensito da molti quotidiani e reti tv estere.

Altre Associazioni, tra le quali l’Appello Donne e Media di Gabriella Cims, l’associazione Pari e Dispare e la Senatrice Vittoria Franco, si stanno impegnando per una migliore rappresentazione della donna nei media, tema cruciale per una reale emancipazione delle giovani donne e dei giovani uomini e per allineare il nostro Paese allo standard tv degli altri Paesi europei.

Per questo, Le scrivo Presidente. Per chiederle di proseguire nell’impegno di provare a migliorare i nostri media e, in particolare il nostro servizio pubblico, e mi permetto di inoltrarle le nostre richieste.

1. Chiediamo che sia istituito presso la vostra Commissione, come in altri Paesi, la Difensora dello Spettatore: una nuova figura di vigilanza e controllo che lavori, per segnalare e eventualmente per denunciare le attuali violazioni. Una figura importante, tramite tra spettatori e Commissione.

2. Si chiede di poter contribuire attivamente alla realizzazione di nuove immagini e nuove realtà televisive più corrispondenti al vero e meno lesivi dei diritti e della dignità femminile. Chiediamo spazi televisivi sul tema della pluralità dei modelli che miri a modelli femminili dignitosi, vari, reali, capaci di infondere aspirazioni positive negli utenti. Dateci lo spazio e aiutateci a realizzarlo, in Rai esistono le competenze e i talenti per realizzare tali programmi.

3. Si crei uno spot (stile pubblicità progresso) sufficientemente lungo (un minuto) ed efficace, da trasmettersi in adeguate fasce orarie di maggior visibilità, dove si rappresenti la pluralità e le diverse bellezze, attitudini, aspirazioni, successi, dell’universo femminile.

Attendiamo con fiducia e stima una risposta concreta al nostro impegno comune.

Il corpo delle donne

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati