Home > Comunicati stampa, Dal Parlamento Europeo

“Food for free”, bloccati i fondi: un duro colpo per milioni di europei

Milioni di cittadini europei a rischio di povertà alimentare – molti dei quali bambini – potrebbero vivere presto momenti difficili, a seguito dell’opposizione di Germania, Gran Bretagna, Svezia, Olanda, Danimarca, Austria e Repubblica Ceca al programma europeo dei banchi alimentari (“Food for free”). Iniziato 25 anni fa, questo programma ha distribuito circa 440.000 tonnellate di generi alimentari nel 2011 in parte provenienti da surplus che altrimenti sarebbero andati sprecati.

“E’ paradossale – ha commentato l’europarlamentare Silvia Costa (PD/S&D) – che durante la più grave crisi economica e sociale del secondo dopoguerra e mentre si sta per approvare la piattaforma europea contro la povertà e l’esclusione sociale, il Consiglio europeo blocchi improvvisamente i fondi e il sostegno al banco alimentare che, attraverso le ONG in tutti gli Stati membri, garantisce la sopravvivenza e la sicurezza alimentare di milioni di persone”.

Per meglio comprendere l’importanza di questo programma basta conoscere i numeri e le modalità di attuazione.I fondi per il programma dei banchi alimentari era aumentato progressivamente da meno di 100 milioni di euro nel 1987 a 500 milioni nel 2009. La partecipazione al programma nel 2012 prevedeva l’adesione di 20 Stati membri. Basandosi sui dati Eurostat sulla povertà, la Commissione definisce un tetto budget per ogni Stato membro e una lista di prodotti da ritirare dagli stock pubblici o acquistati sul mercato usando il budget assegnato. Quando gli stock vengono assegnati vengono lanciati dei bandi per la conversione, o lo scambio di queste merci in prodotti finiti della stessa “famiglia”. Questi prodotti vengono distribuiti come aiuto alimentare alle persone più indigenti, sia in forma di cestini di alimenti o come pasti in centri designati dagli Stati membri. Il programma, cofinanziato dai Paesi partecipanti, subisce ora una grave battuta d’arresto.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati