Home > Cultura, Primo piano

“Cultura e audiovisivo filo rosso dell’azione italiana ed europea, contro la logica dei tagli”

conferenza nazionale del cinemaL’intervento alla Conferenza Nazionale del Cinema dell’eurodeputata relatrice di Europa Creativa 2014-2020, il programma dedicato a cultura, creatività e audiovisivo al voto il prossimo 19 novembre a Strasburgo. “Per l’Europa cultura e creatività sono ambiti di sviluppo e investimento, ma bisogna lavorare anche per l’ampliamento del pubblico”.  

 

Roma, 9 novembre 2013 -Nonostante il taglio del bilancio complessivo della programmazione per il prossimo settennio, l’Europa investirà il 10% in più in questo settore” – lo ha detto stamattina Silvia Costa (PD) alla Conferenza Nazionale del Cinema organizzata dal Mibac nell’ambito del Festival di Roma al Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica, alla presenza del Ministro Bray.

Italia ed Europa hanno condiviso un filo rosso nella scelta di privilegiare cultura, educazione e ricerca: un segnale in controtendenza testimoniato in Europa dall’impegno profuso dal Parlamento per Europa Creativa, ma anche per l’inserimento della cultura in programmi con maggiore dotazione finanziaria come Horizon 2020 per la ricerca e il nuovo ciclo dei Fondi Strutturali, attraverso emendamenti proposti dal gruppo S&D di cui il PD fa parte - ha spiegato Costa – e in Italia dall’impulso significativo che arriva dal Decreto Valore Cultura“.

Come relatore di Europa Creativa – ha dichiarato Silvia Costa -  ho inteso mantenere l’impegno preso con mondo del cinema dell’audiovisivo, rappresentato anche qui oggi, di mantenere nel nuovo programma la riconoscibilità e l’autonomia del brand MEDIA, con una dotazione finanziaria di quasi 800 milioni e le specifiche misure di sostegno note agli operatori del settore, con importanti innovazioni sul fronte  della digitalizzazione, dello sviluppo di piattaforme on line, dell’incoraggiamento di nuovi modelli business, e della formazione cinematografica del pubblico”.

Europa Creativa prevede tra l’altro che i contributi ai progetti, che potranno arrivare fino all’80%, saranno affiancati da un fondo di garanzia europeo gestione dalla BEI che assisterà i crediti che istituzioni finanziarie nazionali erogheranno alle micro piccole e medie imprese culturali, creative e dell’audiovisivo” – ha spiegato Costa. “Ma è evidente  - ha sottolineato l’eurodeputata - che la grande trasformazione in atto nel settore deve essere accompagnata da nuove regole: per questo è in arrivo la direttiva sul diritto d’autore, il Parlamento Europeo ha chiesto un adeguamento della direttiva sui servizi audiovisivi per le connected tv  e regole fiscali e di reinvestimento nel cinema europeo per gli operatori della rete“.

Sull’Italia Silvia Costa ha detto: “deve fare la sua parte individuando con chiarezza le regole del gioco, a partire dalla definizione dei produttori indipendenti e della tutela dei loro diritti rispetto alle tv, anche per poter garantirne l’accesso al programma MEDIA“.

Ma c’è un interrogativo più scomodo che dobbiamo porci  - ha notato l’europarlamentare – di fronte alle cifre sconfortanti dell’ ultima survey di Eurobarometro sull’accesso e la partecipazione alla cultura, in cui l’Italia insieme al sud del continente si colloca ai livelli più bassi. Certo, colpa della crisi ma non solo. La prima ragione addotta dagli intervistati per la scarsa fruizione cinematografica è la mancanza di interesse: è qui che bisogna lavorare per trovare sia nuovi linguaggi e nuovi strumenti per rivolgersi al pubblico – ha concluso Costa -  e allo stesso tempo sostenerne la formazione e l’educazione cinematografica, audiovisiva e digitale”.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati