Home > Eventi, Primo piano

Europa InCanto: l’Aida per i giovanissimi domenica 6 maggio h. 11.00 Teatro Argentina Roma

Europa In Canto

Europa In Canto collage

In occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, al Teatro Argentina di Roma sarà rappresentata l’AIDA di Giuseppe Verdi, in una versione riadattata per i giovanissimi, scuole materne, elementari e medie, a cui gli stessi ragazzi partecipano da protagonisti, cantando alcune arie assieme agli artisti e salendo a turno sul palco per partecipare alle coreografie.  Un’esperienza unica nel suo genere per avvicinare i bambini (e i genitori) alla lirica.

Europa InCanto è un’associazione senza scopo di lucro nata a Roma nel 2012 dalla convinzione dei suoi promotori che la cultura, unione di tutte le arti, sia necessaria al vivere civile dell’uomo ed assume un ruolo fondamentale nello sviluppo globale dell’individuo, soprattutto se conosciuta e amata fin da giovani.

L’arte agisce infatti sugli stati d’animo più profondi e sulle emozioni, ed è nutrimento della mente e dello spirito, ma anche divertimento, gioco, stimolo per sviluppare le potenzialità espressive e creative della persona.

Essere educati alle arti e imparare ad apprezzarle fin da giovani può rendere persone migliori: obiettivo principale di Europa InCanto è proprio quello di diffondere la cultura artistica, musicale e letteraria tra le nuove generazioni, lavorando con e per i giovani, nell’ottica di incidere $ositivamente sul tessuto sociale e territoriale in maniera capillare e permanente.

È da questa certezza che parte la scommessa di Europa InCanto: formare un nuovo pubblico, critico e consapevole delle arti, in grado di apprezzare il grande patrimonio operistico e teatrale, bagaglio culturale nazionale ed europeo.

In questi anni l’Associazione ha vinto questa sfida ideando e sviluppando diversi progetti (Scuola InCanto, Ars InCanto, InCantando), che hanno coinvolto sul territorio nazionale circa 750 Istituti Comprensivi Scolastici, che, nel tempo, sono diventati fedeli partner di tutte le varie iniziative proposte. Ha quindi curato percorsi e manifestazioni culturali e musicali grazie alla fondazione dell’Orchestra Europa InCanto, per favorire aggregazione, rivitalizzazione e coesione sociale, producendo inoltre supporti di tipo editoriale e multimediale. Per i supporti editoriali, l’Associazione ha sviluppato Edizioni InCanto, con la pubblicazione di una collana di libri per i giovani e testi didattici incentrati sull’opera lirica e sulle arti teatrali. Dal punto di vista multimediale, sono stati sviluppati APP digitali (OperApp) per la divulgazione digitale dell’opera lirica, e cd e DVD Karaoke, per l’avvicinamento tramite il canto e il gioco al mondo del teatro musicale.

Con il suo progetto principale Scuola InCanto, percorso di avvicinamento alla lirica rivolto alle scuole dell’obbligo, dalle materne fino alla secondaria di I grado, Europa InCanto vede la partecipazione solo nell’attuale edizione 2018 di oltre 50.000 studenti, 4000 insegnanti e quasi 450 Istituti Comprensivi di 8 regioni italiane.

Grazie a questo progetto negli ultimi cinque anni sono stati prodotti spettacoli lirici (Traviata e Rigoletto di G. Verdi, Barbiere di Siviglia e Cenerentola di G. Rossini, Il flauto magico di W.A. Mozart, Aida di G. Verdi per l’anno 2018), per circa 170 repliche all’anno, che hanno appassionato a scuola, a casa e in teatro oltre 350.000 persone fra bambini, docenti e famiglie.

Tutto questo è stato possibile anche grazie a collaborazioni con alcuni dei più prestigiosi enti teatrali italiani:

• Teatro di Roma – Teatro Argentina, Teatro India e Teatro Villa Torlonia,

• Teatro Eliseo di Roma

• Teatro Quirino di Roma

• Teatro di Ostia Antica,

• Teatro di San Carlo di Napoli,

• Teatro Regio di Parma,

• Fondazione Teatro della Toscana – Teatro della Pergola,

• Teatro Umanesimo Spa – Teatro Mario del Monaco di Treviso,

• Comune di Rovigo – Teatro Sociale di Rovigo,

• Fondazione Pergolesi Spontini – Teatro Pergolesi Spontini di Jesi,

• Teatro Comunale di Bologna,

• Teatro Rendano di Cosenza.

I progetti di Europa InCanto sono creati e sviluppati dalla Dott.ssa Nunzia Nigro, project manager dell’Associazione, da sempre impegnata nel mondo della didattica musicale e nella diffusione della cultura musicale e teatrale fra le nuove generazioni. La Dott.ssa Nigro è inoltre autrice dei supporti editoriali e dei libri di Edizioni InCanto, con la pubblicazione negli ultimi tre anni dei volumi Aida di Giuseppe Verdi raccontato da Nunzia Nigro (2018), Il flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart raccontato da Nunzia Nigro (2017), La Cenerentola di Gioachino Rossini raccontata da Nunzia Nigro (2016).

La Direzione Artistica dei progetti è invece affidata al M° Germano Neri, direttore d’orchestra nonché curatore e sviluppatore dei supporti multimediali di Europa InCanto, fra cui OperApp, l’innovativa App per cellulare per la scoperta dell’opera lirica, nonché i Cd e DVD karaoke.

Europa InCanto è da sempre sensibile al tema della formazione. Ogni anno, infatti, gli oltre 3700 insegnanti di tutti gli istituti scolastici aderenti, sono coinvolti in attività e seminari propedeutici grazie ai quali riescono ad arricchire il proprio bagaglio di conoscenze culturali, ma soprattutto artistiche e musicali, acquisendo nuove competenze utili per svolgere nuovi percorsi didattici in classe.

Non da meno è l’importanza data in questo settore alle alle nuove generazioni, grazie all’offerta di una concreta possibilità di professionalizzazione per i giovani artisti e tecnici del settore culturale (attori, cantanti lirici, strumentisti, tecnici del teatro, esperti della didattica, etc). Vengono ogni anno selezionati circa 100 giovani dai 18 ai 35 anni che vengono formati e lavorano regolarmente, ognuno nel rispetto delle proprie competenze e inclinazioni, all’interno dell’Associazione.

PRINCIPALI ATTIVITÀ E PERCORSI PROGETTUALI DI EUROPA INCANTO

Europa InCanto ha da sempre curato percorsi e manifestazioni culturali che mirano a favorire l’aggregazione, la rivitalizzazione e la coesione sociale, lavorando con e per i giovani, puntando a innovative metodologie didattiche e di produzione artistico-culturale.

L’Associazione incentra gran parte del proprio lavoro all’ideazione e realizzazione di importanti supporti editoriali e digitali per le proprie attività, puntando anche alla multimedialità come strumento di innovazione culturale e sviluppo delle conoscenze artistiche e sociali attraverso nuovi linguaggi, nonché per favorire una partecipazione diretta e più coinvolgente dei giovani partecipanti alla conoscenza del patrimonio culturale.

Elementi cardine dei progetti sono sicuramente l’aspetto educativo, finalizzato alla formazione di un nuovo pubblico, e l’aspetto formativo, che mira a coinvolgere non solo la comunità educante ma anche giovani artisti e operatori del settore culturale.

I diversi progetti prevedono la partecipazione di artisti e grandi professionalità ai laboratori e alle attività promosse, garantendo sia la convergenza e sinergia tra gli artisti coinvolti sia l’apertura ad artisti e professionisti del mondo dello spettacolo e della cultura. Grazie alla collaborazione con gli oltre 750 Istituti Comprensivi Scolastici italiani, Europa InCanto garantisce un legame diretto con il mondo della scuola, coinvolgendo nelle iniziative didattiche artistiche gli studenti e i docenti come tramite per l’intera famiglia.

I principali strumenti operativi sono:

-Produzione editoriale, multimediale e digitale (libri didattici Edizioni Europa InCanto, cd e dvd karaoke, app OperApp);

-Laboratori di formazione, convegni, workshop, incontri con esperti, masterclasses;

-Produzione di concerti e spettacoli di promozione culturale ed artistica, testimonianza delle attività svolte sul territorio.

 SCUOLA INCANTO

Progetto di avvicinamento al teatro lirico per studenti dai 3 ai 13 anni Il progetto, diffuso su 8 regioni italiane, nasce dalla volontà di diffondere la cultura musicale tra i giovani, avvicinandoli al teatro e all’ opera lirica grazie anche ad un’esperienza maturata in seno a progetti didattici sviluppatisi con prestigiose Istituzioni musicali.

Giunto ormai alla sua sesta edizione e diffuso in tutto il territorio nazionale, il progetto ha permesso la creazione di un vero e proprio metodo didattico per la conoscenza del teatro, della musica e dell’opera lirica attraverso il canto e il gioco, basato su innovativi strumenti digitali.

Scuola InCanto, dedicato ogni anno a un’opera del grande repertorio lirico, prevede un percorso pedagogico strutturato e complesso e attraversa diverse fasi di realizzazione nell’arco dell’intero anno scolastico: seminari di formazione per docenti, incontri e laboratori in classe per alunni, condotti grazie a un innovativo ed originale metodo didattico capace di avvicinare e appassionare il mondo della lirica mediante il canto e il gioco.

Gli iscritti al progetto diventano  protagonisti di un’opera creata con e per loro attraverso l’utilizzo di un supporto didattico composto dal libro, dal cd e da OperApp, un’innovativa app per smartphone creata per introdurre all’opera lirica e al teatro gli studenti e le loro famiglie, e alla partecipazione attiva alle varie fasi progettuali.

Attraverso questo metodo, gli studenti e i loro insegnanti imparano a cantare alcuni brani selezionati dell’opera scelta, che verranno poi eseguiti coralmente nel momento conclusivo del percorso: lo spettacolo lirico in teatro, importante momento di fruizione collettiva e condivisione dell’esperienza maturata.

Portata a compimento tutta la preparazione musicale e tecnico-artistica, docenti e studenti vivono l’emozione dello spettacolo finale: si mette in scena una versione speciale dell’opera scelta in cui tutti, guidati da un direttore, partecipano attivamente, cantando coralmente i brani imparati, eseguendo alcuni movimenti scenici e coreografici sul palcoscenico, interagendo in alcuni momenti con i protagonisti guidati da un direttore d’orchestra e accompagnati da un vero ensemble orchestrale.

Scuola InCanto si rivolge innanzitutto alla scuola, ma proprio grazie alla sua metodologia innovativa penetra nel tessuto sociale entrando nelle case e tra le famiglie: i genitori, i nonni, gli amici non solo possono accompagnare il percorso didattico dei bambini a casa, ma accedono in teatro, alcuni per la prima volta, e si fidelizzano ad esso. Scoprono anche loro storie, musiche, arie, compositori del grande repertorio lirico e diventano essi stessi promotori e soggetti partecipanti della vita artistica della propria città e del proprio paese.

Il materiale didattico, composto da un libro edito appositamente per l’occasione e da OperApp, un’applicazione per smarthphone contente il karaoke sillabico dei brani da imparare, l’audiolibro musicale dell’opera e una sezione in Realtà Aumentata per scoprire i luoghi del Teatro, a cui ogni alunno partecipante ha accesso, trasforma l’apprendimento dell’opera in un gioco divertente da fare insieme, a casa, in macchina, in famiglia, tra amici: i bambini possono cantare i brani in ogni momento con i propri familiari e possono farsi aiutare nella realizzazione dei costumi e dell’attrezzeria.

Il progetto ha fin dall’inizio puntato anche sull’integrazione e sull’uguaglianza sociale nella scuola offrendo la possibilità ai bambini con famiglie in difficoltà economica di partecipare gratuitamente e quindi di inserirsi senza problemi.

Nessuno è escluso dal fascino dell’opera e del teatro: chiunque a seconda delle proprie abilità o capacità può contribuire alla realizzazione del progetto che ha come obiettivo finale, comune a tutti, la fruizione e il coinvolgimento emotivo dello spettacolo e della musica. Ogni studente sperimenta l’opportunità di interagire con gli altri in un rapporto alla pari, imparando a rispettare gli altri attraverso se stesso e imparando che l’apporto di ciascuno dei partecipanti contribuisce a migliorare il lavoro del gruppo.

Dal 2013 è stato introdotto un modulo dedicato all’esecuzione di alcuni brani dell’opera con la LIS (Lingua dei Segni Italiana), grazie alla stretta collaborazione con l’Istituto Comprensivo Magarotto, scuola specializzata per Sordi.

Tutti i partecipanti, guidati da operatori specializzati, imparano ad eseguire alcuni brani dell’opera scelta con la LIS per poi esibirsi in occasione dello spettacolo finale, dando vita al coro di mani bianche più grande del mondo. Le parole e le note si trasformano in segni e movimenti, che trasmettono la forza comunicativa ed espressiva della musica, trasportata non solo dal canale uditivo, ma anche da quello visivo.

Inserire questa nuova esperienza musicale consente di realizzare un progetto davvero inclusivo e aggregante, permettendo agli udenti e ai sordi di accedere agli stessi contenuti, di emozionarsi e far emozionare nella condivisione di un’esperienza unica.

EDIZIONI

I. 2012/2013: Rigoletto di Giuseppe Verdi

II. 2013/2014: Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini

III. 2014/2015: Traviata di Giuseppe Verdi

IV. 2015/2016: Cenerentola di Gioachino Rossini

V. 2016/2017: Il Flauto magico di W. A. Mozart

VI. 2017/2018: Aida di Giuseppe Verdi

ORCHESTRA EUROPA INCANTO

Fondata nel 2015, l’Orchestra Europa InCanto è costituita da strumentisti dai 18 ai 35 anni di età e nasce dall’obiettivo di fornire una concreta possibilità di professionalizzazione ai giovani musicisti, fornendo loro uno spazio creativo e stimolante.

Parimenti, nel segno del dialogo e dell’integrazione, Europa InCanto si è resa promotrice di tale progetto perseguendo un impegno sociale attivo, con l’intenzione di mettere in campo azioni concrete destinate alla fruizione dello spettacolo inteso come “bene comune”.

Il progetto offre la possibilità ai giovani strumentisti, provenienti da Conservatori e Istituzioni di formazione musicale italiane ed europee, di lavorare intensamente per sviluppare le loro potenzialità e acquisire preziosa esperienza per i loro sforzi futuri.

Si creano così relazioni significative e durature tra i giovani musicisti, nella prospettiva dell’apertura al dialogo culturale, sostenendo la circuitazione di esperienze musicali fra i partecipanti, stimolando la crescita della loro sensibilità culturale e sociale. L’attività prevede una selezione preliminare attraverso audizioni mirate, con impegni musicali a scadenza settimale. La direzione è affidata al direttore artistico di Europa InCanto, il M° Germano Neri.

ARS INCANTO

Ars InCanto è un progetto formulato per accompagnare gli studenti, attraverso un ciclo di laboratori in classe, nello sviluppo e nella conoscenza del teatro e di tutte le arti, dalla letteratura, alla musica, all’arte pittorica, alla danza per la realizzazione di eventi creati direttamente dagli alunni.

Il progetto è strutturato secondo due diversi percorsi dedicati agli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria e propone un percorso pedagogico di avvicinamento alle arti, attraverso un apprendimento attivo e giocoso.

L’iniziativa si propone di educare prima di tutto i bambini al suono in un’ottica interdisciplinare: la musica, l’animazione, l’ascolto e l’educazione musicale si integrano con la drammatizzazione, il linguaggio mimico gestuale e l’espressione grafico- pittorica.

A conclusione del percorso di apprendimento le classi coinvolte realizzano uno spettacolo teatrale in cui gli studenti sono i veri protagonisti. Nelle ultime edizioni, grazie alla collaborazione con Teatro di Roma, gli studenti si sono esibiti presso le sale del Teatro India di fronte ad un vero pubblico.

Tutta l’attività laboratoriale è svolta sia in classe, presso le scuole aderenti, ma anche in altri spazi al di fuori del contesto scolastico, in un percorso di crescita dell’individuo e di integrazione sociale tra la popolazione giovanile e le rispettive famiglie del territorio.

EDIZIONI:

I. 2014/15 – Romeo e Giulietta

II. 2015/16 – Sogno di una notte di mezza estate

III. 2016/17 – Il piccolo Principe

IV. 2017/18 – Odissea, I Viaggi di Odisseo

INCANTANDO

Dal grande entusiasmo dei genitori riscontrato durante gli spettacoli in teatro del progetto Scuola InCanto, nasce l’idea di fondare il il Coro di Europa InCanto. La scelta di formare un coro quindi per ricostruire quei legami sociali e il senso di responsabilità che sono alla base del vivere civile. La voce è l’unico strumento che ognuno porta dentro di sé e occuparsi del coro significa occuparsi prima di tutto di persone: è proprio questo che affascina e rende particolarmente “umanistico”, oltre che artistico, il cantare coralmente. Il coro è anche un concentrato di società dove i rapporti sono vissuti con forte intensità e trasformati in musica. Si tratta della creazione di due gruppi corali: uno per bambini dai 7 ai 12 anni e l’altro riservato ai genitori, con un programma congiunto che spazia dal musical all’opera, dal gospel alla musica classica senza dimenticare la musica popolare. Il coro si esibisce in un grande concerto finale.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati