Home > Dal Parlamento Europeo

Ecco le decisioni del Parlamento nella plenaria di fine ottobre 2011

Il voto per il bilancio UE 2012 e il summit sulla crisi nell’eurozona hanno dominato l’agenda di questa sessione. Sotto i riflettori anche la lotta contro la pedopornografia, il crimine organizzato in Unione europea, la mobilità per i cittadini bulgari e rumeni, l’annuncio del vincitore del premio Sakharov 2011, le regole per i richiedenti asilo politico e la situazione in Ucraina.

Organizzazioni di stampo mafioso – Il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione che richiede regole più rigide per impedire a organizzazioni di stampo mafioso di avere accesso ai fondi pubblici. I parlamentari hanno invitato la Commissione a redigere delle proposte legislative a riguardo. Hanno anche proposto di creare una commissione speciale “entro tre mesi” per individuare gli usi impropri di fondi pubblici da parte di organizzazioni criminali e l’infiltrazione nel settore pubblico.
Politica economica globale – I parlamentari hanno votato una risoluzione che sottolinea la necessità di una riforma della politica economica globale per consentire il riequilibrio dell’economia mondiale ed evitare un’altra crisi. Si chiede un Fondo Monetario Internazionale più democratico, la fine della segretezza bancaria, la separazione delle banche speculative da quelle commerciali, un unico seggio per l’UE al FMI e alla Banca Mondiale, e un arresto delle manipolazioni politiche dei tassi di scambio.

Summit sulla crisi dell’euro – I deputati hanno discusso i temi affrontati durante il Summit sulla crisi nell’eurozona: la politica economica e la competitività dell’Unione europea, la crescita e il prossimo G20.
Il mercato del lavoro per i cittadini bulgari e rumeni - Il Parlamento europeo ha votato una risoluzione per permettere a bulgari e rumeni l’accesso al mercato del lavoro in tutti gli Stati membri entro la fine del 2011.

Il deputato rumeno di centro-destra Traian Ungureanu, autore della risoluzione, dichiara che i paesi che hanno già aperto i mercati del lavoro hanno ottenuto una crescita del PIL pari all’1%. Chiede anche di riformare le regole per il riconoscimento delle qualifiche professionali per facilitare la mobilità dei lavoratori.

Nuove abilità e nuovi lavori - Un’iniziativa di relazione è stata adottata sui mezzi dell’Unione europea per raggiungere il proprio obiettivo sull’occupazione entro il 2020: il 75% della popolazione attiva (20-64 anni) al lavoro. Questo fa parte della strategia UE 2020 per promuovere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

Budget UE 2012 - Il Parlamento ha discusso e votato la sua posizione sul bilancio dell’Unione europea per il prossimo anno. Tra i cambiamenti figurano l’aumento delle risorse in favore della Palestina e del processo di pace, il pattugliamento delle frontiere esterne nel Mediterraneo, la gestione dei flussi di rifugiati e programmi per favorire la crescita.

Antibiotici – Il Parlamento ha chiesto a Consiglio e Commissione di spiegare come intendono affrontare il crescente problema transfrontaliero della resistenza agli antibiotici per uomini e animali. Questi causano la morte di 25.000 persone all’anno in Unione europea con un costo di 1,5 miliardi di euro per la tutela della salute e perdite della produttività. Nella risoluzione adottata il 27 ottobre i parlamentari hanno richiesto all’Unione europea di promuovere più attivamente un uso prudente degli antibiotici e di velocizzare l’autorizzazione di nuovi tipi di antibiotici per permettere un corretto trattamento delle infezioni.

Regole per l’asilo politico - I deputati hanno votato per rivedere le regole per i richiedenti asilo. Le persone in serio pericolo di vita – nel caso di ritorno nel proprio paese - e che non vengono qualificati come rifugiati, dovrebbero comunque avere gli stessi diritti dei rifugiati: come il lavoro, l’educazione e l’accesso alle cure mediche. Queste sono le prime sei proposte del “pacchetto asilo politico” che devono essere accettate dal Parlamento europeo e dal Consiglio.

Ucraina - Risoluzione congiunta (PPE, S&D, ALDE, ECR Verdi/ALE) sulla situazione in Ucraina per la condanna la sentenza di sette anni di carcere per il leader dell’opposizione Yulia Tymoshenko. Una situazione che ”ricorda i tempi dell’Unione Sovietica”. Nel testo, i parlamentari ritengono che “una mancata revisione della sentenza di Yulia Tymoshenko minaccerà la conclusione dell’Accordo di Stabilizzazione e Associazione e la sua ratifica, portando il Paese più lontano da una prospettiva europea”.

Il Premo Sakharov del Parlamento europeo per la libertà di pensiero 2011 - Il President Buzek ha proclamato la Primavera araba vincitrice del premio per il contribuito apportato ai cambiamenti storici nel mondo arabo. Tra i vincitori: il tunisino Mohamed Bouazizi che si è dato fuoco innescando così una catena di rivolte; Asmaa Mahfouz rappresentante della lotta egiziana in piazza Tahrir; Ahmed al-ZubairAhmed al-Sanusi dalla Libia, l’ultimo paese a liberarsi dopo decenni di dittatura; Razan Zaitouneh e Ali Farzat dalla Siria.

Lotta alla pedopornografia - Il Parlamento europeo ha approvato la relazione della deputata italiana di centro-destra Roberta Angelilli sugli abusi sessuali, lo sfruttamento sessuale dei bambini e sulla pedopornografia infantile. La deputata italiana chiede più indagini sui reati nei procedimenti penali, migliori strumenti per compiere le indagini, la rimozione del contenuto pedopornografico dai server all’interno degli Stati membri.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati