Home > Senza categoria

Donne e parità di genere, votati in commissione quattro rapporti

commissione peLa riunione di maggio della Commissione donne e uguaglianza di genere è stata particolarmente ricca, infatti, oltre a stimolanti e costruttivi dibattiti su alcuni dossier su i quali lavoreremo nei mesi prossimi, abbiamo avuto il primo scambio di opinioni con la Commissaria per le Giustizia, i Diritti Fondamentali e la Cittadinanza Viviane Reding, dopo le audizioni di dicembre e abbiamo votato quattro rapporti.

La Carta delle Donne, presentata dalla Commissione europea l’8 marzo scorso, è stato uno dei punti principali affrontati con la Commissaria. La Reding ha tenuto a sottolineare la novità di questo documento che evidenzia l’impegno della Commissione europea verso le politiche legate alle donne. Sono stati inoltre da lei ricordati i due importanti dossier che toccano da vicino il mondo dell’occupazione femminile: la revisione della direttiva sul congedo di maternità e quella sulle lavoratrici autonome entrambe attualmente in Parlamento.

Il dibattito ha anche toccato due direttive che mi vedono coinvolta personalmente come relatrice ombra per il gruppo S&D e cioè la direttiva sull’Ordine di Protezione Europeo, volta a far si che alle persone, soprattutto donne, vittime di violenza a cui sia stato riconosciuto il diritto a una protezione specifica in uno Stato venga garantito uno stesso livello di protezione anche nel caso in cui si spostino in un altro Stato membro. L’altra è la direttiva sulla Tratta di esseri umani, proposta dalla Commissione europea alla fine di marzo e che verrà discussa nei prossimi mesi in Commissione Libertà e Giustizia e in Commissione Donne e uguaglianza di genere e sdella quale sarò relatrice ombra per il gruppo S&D.

Nel corso della riunione della commissione abbiamo votato e approvato alcuni testi:

Mandato per il trilogo sul progetto di bilancio 2011 che contiene essenzialmente le prime indicazioni della Commissione Donne e Uguaglianza di Genere per il bilancio 2011.

Parità di trattamento fra gli uomini e le donne che esercitano un’attività autonoma, come ricordato prima questa direttiva è di particolare importanza perché tocca da vicino il settore dell’occupazione femminile e la protezione non solo delle lavoratrici autonome ma anche delle coadiuvanti, delle donne cioè che lavorano in un’azienda familiare e quindi nella maggior parte dei casi senza un contratto e senza una protezione sociale adeguata.

Valutazione della tabella di marcia per la parità tra donne e uomini 2006-2010 e raccomandazioni per il futuro, si conclude infatti quest’anno questo ciclo di obiettivi fissati nel 2006 e abbiamo lavorato su alcune raccomandazioni da fornire alla Commissione europea in vista di una nuova tabella di marcia che la Commissaria Reding ha ricordato verrà pubblicata in autunno.

Aspetti di genere della crisi economica e finanziaria, con cui si sono voluti evidenziare tutti quegli aspetti, anche i meno evidenti, che hanno colpito maggiormente le donne in questa fase di crisi globale, ponendo l’accento sul rischio di un aumento della disparità fra i generi.

Condividi:

    1 commento for “Donne e parità di genere, votati in commissione quattro rapporti”

    1. Annamaria Orlando ha detto:

      Spero ci sia parità di diritti anche nel campo dell’ Arte ! Nelle grandi esposizioni come la Quadriennale di Roma o altre…noi donne siamo sempre in netta minoranza….vogliamo farci sentire e chiedere il perchè ? Anche i “commissari” che scelgono gli artisti da invitare sono per la maggioranza uomini…e chi nomina i commissari ? Naturalmente altri uomini !
      Quando cambierà questo sistema ? Certo noi donne dobbiamo anche crescere i figli, lavorare dentro e fuori casa….ma quante donne, vere artiste ho conosciuto , molto più geniali di tanti uomini …più modeste e rassegnate sempre ad occupare un posto secondario !!!!!
      E’ ora di dire BASTA !!!!

    Scrivi un commento

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2018 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Accedi