Home > Dal Parlamento Europeo, Primo piano

Corpo Europeo Solidarietà, Silvia Costa (PD/S&D): Molto soddisfatta del voto di oggi, così si costruisce la cittadinanza attiva e solidale europea

“Con il voto di oggi, in plenaria a Strasburgo, sull’istituzione del Corpo europeo di solidarietà, di cui sono stata relatore ombra per il Gruppo S&D – dichiara Silvia Costa – compiamo un importante passo avanti verso l’istituzione di un nuovo, stabile programma dell’Unione nel quadro del prossimo MFF settennale dedicato per la quasi totalità alle attività di volontariato dei giovani dei giovani dai 18 ai 30 anni (86%, con delle quote dell´8% per tirocini/lavoro nell’ambito del terzo settore e del 6% per gli aiuti umanitari, ex programma EU Aid Volunteers Initiative, per cui tra l’altro non si applica il limite d’età).

L’obiettivo è la promozione della  solidarietà in quanto valore fondante dell’Unione Europea per rispondere ai bisogni della società, promuovendo lo sviluppo personale, civico e professionale dei giovani. Con il CES 2021/2027, abbiamo portato lo stanziamento a oltre un miliardo di euro e confermato la priorità politica della promozione della solidarietà in quanto valore fondante dell’Unione europea, per rispondere ai bisogni della società, promuovendo lo sviluppo personale, civico e professionale dei giovani, con particolare attenzione per i più svantaggiati. Abbiamo voluto rendere il programma il più inclusivo possibile, inserendo nella definizione di giovani con minori opportunità, ad esempio, chi vive in condizioni di disabilità, ha problemi di salute, difficoltà scolastiche, proviene da un contesto migratorio o da comunità emarginate o a rischio discriminazione”.

Lo dichiara Silvia Costa, europarlamentare del PD/S&D e relatore ombra del provvedimento.

“Il Corpo Europeo di Solidarietà – prosegue Silvia Costa – riprende il modello dello SVE (Servizio Volontario Europeo) e, inoltre, è stato reintrodotto un riferimento alle organizzazioni non profit e alle imprese sociali in supporto alle attività dell’ESC (European Solidarity Corps). Attraverso la piattaforma online i giovani potranno registrarsi e accedere alle opportunità finanziate nell’ambito del Ces, mentre per presentare proposte le organizzazioni (non profit e profit) dovranno essere in possesso del Quality Label (QL), uno specifico accreditamento che garantisce la qualità e l’affidabilità degli enti coinvolti.

L’Italia è stata tra i primi a proporre un progetto pilota e, nello specifico, Norcia è stata la base del primo progetto del Corpo di Solidarietà. Tutte le attività di solidarietà devono includere una componente solida e significativa di apprendimento e formazione. Inoltre tutti i posti di lavoro e i tirocini che rientrano nel campo di applicazione dell’ESC devono comprendere esclusivamente attività senza scopo di lucro, indipendentemente dal tipo di soggetto giuridico.

Più di 70 mila persone si sono già registrate al portale online dedicato e 7 mila stanno già partecipando ad attività di inclusione sociale, integrazione dei migranti e sostegno alle comunità locali o al patrimonio culturale. Un momento importante della fase pilota è stato l’invio di uno dei primi gruppi di volontari a Norcia, per aiutare nel ripristino dei servizi essenziali a un anno dal terremoto.

Il Parlamento ha inoltre ottenuto di garantire – conclude Silvia Costa relatore del provvedimento per il gruppo S&D – che le attività debbano rispettare alti standard di qualità, tra cui l’obbligatorietà della remunerazione, il rispetto dei principi europei per gli stage di qualità e misure per prevenire abusi e limitare il rischio di precariato.

Con l’approvazione di questo regolamento in PE stiamo dando un importante segnale, in tempi spesso bui e oscurantisti per la solidarietà in Europa”.

Condividi:

    Scrivi un commento

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2018 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Accedi