Home > Comunicati stampa, Cultura, Giovani

Condivisibile la nuova strategia Ue per l’educazione e la cultura

“La linea che la Commissione europea formalizzerà al Parlamento europeo nell’autunno prossimo appare condivisibile: l’intenzione è quella di accorpare in un unico grande programma tutti quei programmi che vanno da Comenius a Leonardo, ad Erasmus, con l’obiettivo di semplificare e di rendere più integrate le politiche educative. L’idea generale è molto positiva, soprattutto perchè finalmente la Commissione impegnerebbe circa il 70% in più della spesa attuale, riuscendo ad avere una mobilità di circa 800 mila persone l’anno”.

Lo ha affermato l’europarlamentare del PD Silvia Costa, membro della commissione Cult, intervenendo oggi insieme al collega Marco Scurria nella sede per l’Italia del Parlamento europeo al tavolo di contatto tra europarlamentari, stakeholder e operatori delle reti d’informazione dell’UE promosso dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea sul tema della “Mobilità giovanile come occasione di crescita per il sistema-paese: esperienze dal territorio e sfide per i comunicatori”.

“E’ importante – ha aggiunto Silvia Costa – che ci sia una nuova strategia molto più integrata e centrale per l’educazione e la cultura rispetto alla strategia Europa 2020, così come annunciato dalla Commissione europea, e giocata sull’acquisizione delle competenze, sulla mobilità come opportunità per i giovani anche come Long life learning, con la possibilità di migliorare i sistemi educativi, in particolare l’alta formazione, e di rendere la formazione professionale, ma anche quella accademica, più coerente con le competenze che servono per la prospettiva indicata dalla strategia Europa 2020″.

“Qualche perplessità, che peraltro abbiamo già avuto modo di esprimere in commissione Cult – ha continuato l’europarlamentare – è legata alla salvaguardia dei brand, dei marchi già depositati come quelli dei già citati Comenius, Erasmus, ecc., che tanto successo hanno avuto e che sono ormai fortemente riconoscibili. Importante sarà anche che all’impegno della Commissione nel garantire programmi comunitari con i fondi dedicati corrisponda una grande consapevolezza degli Stati membri che rispetto a questa nuova strategia europea devono integrare e rafforzare le loro politiche per ridurre la dispersione scolastica, aumentare il numero dei laureati e soprattutto creare maggiori opportunità di mobilità europea”.

Condividi:

    Scrivi un commento

    ARGOMENTI

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2014 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Collegati