Home > Commissione CULT

Approvato in Commissione Cultura il “Rapporto sul Servizio di solidarietà e volontariato”

volontariato

Carissimi,

allego una mia nota (la trovate a questo link) con i principali punti del Rapporto sul Servizio di solidarietà e volontariato che abbiamo approvato in Commissione Cultura e istruzione e che raccoglie molte delle vostre osservazioni, ma anche tenendo conto del parere espresso  dalla Commissione lavoro e politiche sociali, che ha competenze esclusive su alcuni punti.

In particolare c’è stato un dibattito aperto e franco tra le Commissioni CULT e EMPL sulla natura del Programma (a cui abbiamo cambiato il nome) che noi della CULT vogliamo preservare e chiarire in termini solidaristici e di volontariato, sia per quanto riguarda gli organismi partecipanti (pubblico, terzo settore, impresa sociale e no profit), sia per il ruolo delle associazioni (recuperando le sending organization); come sapete c’è stato un grande dibattito sul tema dell’ inserimento del lavoro nell’ambito del Corpo, sul quale la Commissione CULT non era d’accordo, insieme a molte associazioni e ai sindacati europei. Per questo abbiamo avanzato la proposta di mediazione di inserire solo tirocini e stage formativi, per non creare ambiguità e messaggi difformi anche ai giovani, ma non è stato accettato dalla Commissione EMPL. Abbiamo quindi ridotto al 5% (riducendo l’attuale previsione del 20%) del budget le eventuali attività di tirocini e/o lavoro nello strand dedicato ma sempre solo in ambito no profit. Inoltre abbiamo rafforzato le attività formative (prima, durante e dopo) e previsto una carta del nuovo servizio che definisca puntualmente con atto delegato diritti, doveri e procedure.

Il nuovo testo dovrebbe andare alla Plenaria di Marzo, che deve dare mandato per il negoziato del Parlamento con il Consiglio e la Commissione. Poiché serve per questo l’accordo di tutti i gruppi politici e sappiamo che alcuni si opporranno a dare mandato, è probabile che si vada al voto e quindi si deve avere una larga maggioranza a favore del mandato.

In questi giorni sarebbe utile un vostro pronunciamento pubblico, se lo condividete, sul nuovo testo anche con le reti europee per aiutarci nella difesa di questo programma che per noi è oggetto di una difficile ma ritengo soddisfacente mediazione.

 Silvia Costa

Condividi:

    Scrivi un commento

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2018 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Accedi