Home > Comunicati stampa

Alveare per il sociale: le scuole scrivono, l’Europa risponde: a Tuscania l’evento “Fatti sentire”

Sono a Tuscania alla bellissima iniziativa di “Alveare per il sociale” e sono commossa dalle lettere profonde che i ragazzi/e stanno leggendo.

In un clima delicato per le politiche migratorie, trovo sia molto importante riaffermare la forza del dialogo tra le nuove generazioni e le istituzioni europee e il progetto ‘Fatti sentire’, nato all’indomani del film “Il sole dentro” (produzione Alveare Cinema), di Paolo Bianchini e Paola Rota, ha il grande merito di portare al centro del dibattito europeo temi come quello della migrazione e della convivenza tra cittadini europei e stranieri.

La storia di Yaguine e Fodé dà una lezione all’Europa, ai suoi politici e ai suoi cittadini. Sono in tanti quelli che vedono nell’Europa, una realtà di diritti e opportunità per una forza di pace, sviluppo, prosperità e tolleranza. L’Europa può e deve continuare a essere per uno sviluppo globale equo e democratico. Quest’obiettivo deve essere la nostra bussola per ridare speranza al mondo e rispondere finalmente alla lettera di Yaguine e Fodé e il progetto ‘Fatti sentire’ è molto importante proprio per questo.

Voglio raccontare tre storie che mi stanno a cuore e che rappresentano la l’Europa . Quando avevo 19 anni e andavo all’università organizzai un corteo in onore di Jan Palach all’università la Sapienza. Anche Palach, patriota cecoslovacco divenuto simbolo della resistenza anti-sovietica del suo Paese, era un ragazzo nato dalla parte sbagliata.

Un’altra storia, esempio di integrazione, è quella Mohamed Keita, prima migrante e rifugiato, ora fotografo e cooperante.

E infine la storia recente di Antonio Megalizzi e Bartek che hanno perso la vita in un vile attentato a Strasburgo. Due giovani giornalisti di Europhonica che si impegnavano a raccontare l’Europa. Questi sono esempi di storie che rappresentano la cittadinanza europea.

Le scuole scrivono, l’Europa risponde: a Tuscania l’evento “Fatti sentire”

Tuscania, 25 gennaio 2019

Oltre 200 studenti delle scuole medie e superiori si sono dati appuntamento questa mattina al Teatro Rivellino “Veriano Luchetti” di Tuscania per prendere parte all’evento “Fatti sentire. Scrivi ai responsabili dell’Europa”, l’iniziativa promossa da “Alveare per il Sociale” che culminerà nella consegna delle lettere scritte dai ragazzi al presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

Accoglienza, integrazione, fratellanza e dialogo tra le culture sono i temi rilanciati dai giovani nella speranza che la “vecchia” Europa si apra all’ascolto delle nuove generazioni. Le scuole coinvolte sono l’Istituto “Luigi Fantappié” di Viterbo, il Liceo “Sarandì” di Roma, l’Istituto Comprensivo di Arsoli e il Liceo Scientifico “Pietro Canonica” di Tuscania.

All’incontro, moderato dalla giornalista RAI Adriana Pannitteri, hanno partecipato l’onorevole Silvia Costa, coordinatrice della Commissione cultura ed istruzione del Parlamento Europeo, il sindaco di Tuscania Fabio Bartolacci, la responsabile relazioni esterne di Poste Italiane Laura Zavattaro e Paolo Bianchini, presidente di Alveare per il Sociale e regista di “Il sole dentro” (2012). Il film, ancora oggi il più visto nelle scuole italiane, racconta la tragica vicenda di Yaguine Koita e Fodé Tounkara, due bambini morti nel 1999 nel tentativo di raggiungere Bruxelles. L’iniziativa è sostenuta dal MIUR, che ha siglato l’evento con il videomessaggio del vice ministro al Ministero dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti.

“Il progetto ‘Fatti sentire’ continua a crescere, il nostro obiettivo è esportarlo fuori dai confini nazionali, coinvolgendo le scuole dei 28 Paesi membri dell’UE. Sogniamo un luogo permanente di confronto tra le nuove generazioni, una sorta di parlamento europeo fatto dai bambini e dai ragazzi”, ha detto Paolo Bianchini.

L’onorevole Silvia Costa ha assegnato tre menzioni speciali a tre studenti autori di lettere particolarmente meritevoli. “In un clima delicato per le politiche migratorie, trovo sia molto importante riaffermare la forza del dialogo tra le nuove generazioni e le istituzioni europee – ha detto l’onorevole Costa nel consegnare il premio –. Sono in tanti quelli che vedono nell’Europa, una realtà di diritti e opportunità per una forza di pace, sviluppo, prosperità e tolleranza. L’Europa può e deve continuare a essere tale per uno sviluppo globale equo e democratico. Quest’obiettivo deve essere la nostra bussola per ridare speranza al mondo e rispondere finalmente alla lettera di Yaguine e Fodé”.

Il sindaco di Tuscania Fabio Bartolacci ha dichiarato: “In un momento storico difficile da spiegare ed ancora più da comprendere, la voce degli studenti rivolta a questa Europa rimane l’unico argine alla disgregazione dei popoli. L’Europa in questi anni non è riuscita a compiere quella metamorfosi necessaria per un identità solidale e inclusiva. Spetta ai ragazzi e alle ragazze di oggi farsi sentire ed è dovere della politica ascoltare la loro voce”.

“Fatti sentire. Scrivi ai responsabili dell’Europa” è promosso da Poste Italiane, che fa sapere di “aver dato il proprio sostegno all’iniziativa perché crede profondamente nel valore della cultura come risorsa fondamentale che può promuovere la crescita dell’Italia. Proprio per questo negli ultimi anni ha contribuito alla realizzazione di numerose attività di carattere culturale e sociale con una particolare attenzione alla formazione dei giovani e al coinvolgimento delle scuole e delle famiglie”.

Ad allietare l’evento l’immancabile “Inno alla gioia” eseguito dai ragazzi della scuola di musica “Ildovaldo Ridolfi” di Tuscania diretta da Elena Mozzetta. A conclusione dell’evento tutti I partecipanti hanno fatto volare in aria dei palloncini riportanti le parole “fatti sentire”, un gesto simbolico che ci ricorda l’importanza di lanciare messaggi.

Condividi:

    Scrivi un commento

    Ufficio di Bruxelles Parlamento Europeo

    Bât. Altiero Spinelli 15G309, Rue Wiertz / Wiertzstraat 60, B-1047
    Bruxelles
    Tel. +32 (0)2 2845514
    Fax +32 (0)2 2849514
    E-mail: silvia.costa@europarl.europa.eu
    Assistente parlamentare: Ambra Sabatelli

    Ufficio di Strasburgo Parlamento Europeo

    Bât. Louise Weiss - T06129 - 1, avenue du Président Robert Schuman, F-67070 Strasbourg
    Tel. +33 (0)3 88 1 75514
    Fax +33 (0)3 88 1 79514
    Ufficio di Roma

    Tel. 06 6793557

    Tel. 06 92916547
    Email: info@silviacosta.it

    Copyright © 2010-2018 Silvia Costa - Powered by PicSrl.it - Accedi